Atp Sydney 2018: Medvedev batte De Minaur in tre set e vince il torneo

di - 13 gennaio 2018
Daniil Medvedev - Foto Ray Giubilo

Daniil Medvedev vince il torneo Atp di Sydney 2018 battendo in tre set (1-6, 6-4, 7-5) l’australiano Alex De Minaur, sicuramente la rivelazione di questo inizio di 2018 per i progressi fatti. Per il classe ’99 il salto di qualità visto nelle ultime settimane è assolutamente inaspettato, nonostante il giocatore abbia sempre fatto vedere colpi interessanti. I complimenti vanno però anche al vincitore, altro ragazzo giovane che nella strada verso la finale ha sconfitto sia Paolo Lorenzi che Fabio Fognini.

Scivola via con una facilità impressionante il primo set, conquistato in mezz’ora dall’australiano, che dopo la semifinale raggiunta e persa a Brisbane contro Harrison e l’eliminazione di Benoit Paire (uno dei più in forma in questa settimana) non ha ancora finito di sorprendere. Partenza davvero a rilento per Medvedev, che perde la battuta tre volte consecutive dopo aver vinto solamente il primo game.

Il russo cambia marcia nel secondo set, dove migliora significativamente la qualità al servizio vanificando i tentativi di risposta del classe ’99. I game sono rapidissimi e il set termina in 40 minuti, un tempo piuttosto breve se si pensa che il risultato finale è 6-4. Il momento della svolta arriva al settimo game, con il break di Medvedev che non perde il servizio sul 5-4 e conquista il secondo parziale allungando l’incontro.

Nel set decisivo cala decisamente la solidità al servizio di De Minaur che fatica tantissimo e finisce sotto 4-0 con Medvedev che vola verso la vittoria. L’australiano però si riprende e prova a dire la sua nonostante il consistente svantaggio. La partita torna incredibilmente equilibrata grazie alla determinazione del giovanissimo australiano. Recuperati i due break, la gara si protrae fino al 5 pari, quando il russo strappa la battuta all’avversario e va a servire per il match, che vince faticando ma con merito per quanto visto negli ultimi due set.

© riproduzione riservata