Atp Montpellier 2021, Sonego tra alti e bassi all’esordio: Gaston battuto in tre set

Lorenzo Sonego - Foto Ray Giubilo

Primo turno non troppo agevole per Lorenzo Sonego al torneo Atp di Montpellier 2021. Il tennista piemontese ha avuto la meglio in due set del francese Hugo Gaston con il punteggio di 6-3 6-7(7) 6-1 ed è approdato così al secondo turno dell’Open Sud de France, in cui se la vedrà contro il vincitore della sfida tra l’altro padrone di casa Tsonga e lo statunitense Korda che giocheranno in serata.

IL RACCONTO DEL MATCH – Approccio ottimo allo scontro per il torinese, che fin dalle battute iniziali dimostra di essere concentrato su questo torneo transalpino dopo gli Australian Open che hanno portato via energie fisiche e mentali. Sonego si conquista una palla break nel quarto game ma è bravo Gaston ad annullarla, poi lo stesso francese si ritrova nel gioco successivo a poter strappare il servizio all’italiano, che dal canto suo non si lascia sorprendere. E’ decisivo il sesto game, in cui stavolta il piemontese è molto aggressivo in risposta e trova il tanto agognato break che difende fino alla fine del parziale chiuso al servizio sul 6-3. Nel secondo set Sonego parte subito fortissimo e arriva proprio in apertura il servizio strappato all’avversario, che da qui in avanti non commette più particolari sbavature, piuttosto prova subito a trovare il controbreak, ma Sonego mantiene ancora una volta altissima la soglia dell’attenzione e recupera da una situazione di svantaggio nel game successivo. Il francese, Wild Card del torneo ma osso duro sul cemento, ha però ancora la forza di centrare il tanto agognato controbreak e si va così sul 4-4. Sonny riesce a un passo dal tie-break a strappare nuovamente il servizio (portandosi sullo 0-40 e chiudendo a 30) a Gaston, che però risponde e passa addirittura a zero nel turno di battuta che avrebbe dovuto consegnare la vittoria a Sonego, guadagnandosi invece l’accesso al tie-break che riuscirà poi a vincere 9-7 trascinando l’incontro al terzo set. Terzo parziale che è però una formalità per l’azzurro, capace di trovare tre break, subendone solo uno e mostrando il proprio valore che sicuramente è più alto rispetto a quello del francese. 6-1 e pass per il secondo turno conquistato per la testa di serie numero sette del torneo.

IL TABELLONE DEL TORNEO

IL PROGRAMMA DI DOMANI