Atp Marsiglia: Sinner illude, ma poi Medvedev sale in cattedra e vince in tre set

Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

Nel secondo turno del torneo Atp 250 di Marsiglia Jannik Sinner illude giocando un ottimo primo set, ma poi si deve arrendersi in tre set 6-1, 1-6, 2-6 a Daniil Medvedev, a tratti inarrestabile ed autore di una rimonta eccezionale. Ora il tennista russo affronterà Bedene ai quarti di finale.

L’azzurro parte subito molto bene, riuscendo a mettere a referto il break nel secondo game. Il numero 5 del mondo non reagisce e, anzi, va sotto addirittura di due break, consegnandosi praticamente al suo avversario, che chiude il primo set 6-1 in soli 23 minuti con una grandissima prestazione sia la servizio che in risposta; da sottolineare, però, che il russo sembra la brutta copia del giocatore ammirato nella seconda parte della scorsa stagione.

Nel secondo set Medvedev cambia marcia ed inizia a giocare alla sua maniera, prendendosi il doppio break nel quarto e nel sesto game e restituendo il 6-1 al tennista italiano. Il russo alza il livello del gioco e Sinner va in grande difficoltà.

Il numero 5 del ranking Atp sembra inarrestabile anche nel terzo set, infatti, concede pochissimo all’altoatesino e si prende subito due break di vantaggio, mettendo Sinner con le spalle al muro. L’azzurro riesce ad evitare il 6-0, vincendo due game nel suo turno di battuta, ma alla fine è costretto a cedere 6-1, 1-6, 2-6 ad un Medvedev a tratti ingiocabile.