Dazn lancia il nuovo format ‘Fedi’: ‘Bologna è una fede’ il primo episodio

Un nuovo format per Dazn. Si chiama Fedi e dal 26 gennaio racconterà l’anima delle città italiane attraverso il calcio. Fede calcistica e tradizione si intrecciano in una narrazione inedita che ripercorre, attraverso testimonianze speciali, le emozioni e i ricordi dei tifosi locali – da quelli più celebri al popolo della curva, ai cittadini che ricordano di come le loro vite siano state spesso scandite dagli avvenimenti calcistici. La prima tappa del viaggio nella fede calcistica italiana parte da Bologna, città dei rossoblù, passando poi per Verona e Firenze.

Ogni episodio sarà accompagnato da una colonna sonora realizzata partendo dai suoni della città, che si uniscono alla musica originale composta da Alex Uhlmann, leader dei Planet Funk: Tra i suoni catturati dalla troupe c’era anche un signore che fischiettava in piazza Maggiore, abbiamo preso quel tema, l’abbiamo sviluppato ed è diventata la melodia del pezzo di Bologna. É molto bello immaginarsi le città a partire dalle loro sonorità”, racconta Uhlmann.

Nel primo episodio: ‘Bologna è una fede’ ed ha inizio con il ”metereopatico” Bologna di oggi per portarci a quello storico di Bulgarelli. Nel secondo episodio ‘La casa dei tifosi’, Maurizio Savi, custode dello stadio Dall’Ara da quarant’anni, porta gli spettatori sul campo per parlare della sua grande fortuna: aver trasformato la propria passione in lavoro. Terza puntata ‘La maglia del Bologna sette giorni su sette’, si apre con la testimonianza di due collezionisti bolognesi: Valerio Romagnoli, fondatore del ‘Bologna Football Club Museum’, che con una visita speciale aprirà le porte del suo ”museo rossoblù” e Federico Monti, un tifoso che ha collezionato oltre 300 maglie del Bologna

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio