Pattinaggio artistico, ISU Grand Prix Grenoble 2019: terzo al momento il duo Guignard-Fabbri

Charlene Guignard e Marco Fabbri Charlene Guignard e Marco Fabbri - Foto Fisg

Terza tappa dell’ISU Gran Prix di pattinaggio artistico questa settimana a Grenoble, dove sono in programma gli Internationaux de France. Parziale sorpresa nella gara di singolo maschile in apertura di giornata: in testa alla classifica dopo il programma corto c’è sì, come previsto, Nathan Chen, ma il pattinatore americano è stato protagonista di una vistosa imprecisione sul triplo axel, al termine del quale ha dovuto appoggiare entrambe le mani sul ghiaccio per evitare la caduta. A causa di questo insolito errore, Chen conduce la graduatoria di soli quattro punti sul sorprendente russo Alexander Samarin, che ha presentato una combinazione quadruplo luzt-triplo toeloop valutata ben 20,14 punti, seguita da un quadruplo flip che, nonostante non sia stato concluso in maniera perfetta, gli è valso altri 11 punti. Se non avesse anche lui terminato il triplo axel con uno “step out” avrebbe sicuramente superato Chen nel punteggio tecnico e probabilmente insidiato la sua prima posizione.

Terzo nella classifica provvisoria il francese Kevin Aymoz, tra i cui allenatori c’è anche l’italiana Silvia Fontana, il quale ha terminato la sua prova con le mani sul volto dalla disperazione, perché dopo aver eseguito uno splendido quadruplo toeloop, è caduto rovinosamente sul triplo lutz mancando la combinazione. Deludente quarto posto per Shoma Uno, protagonista di due brutte cadute, una sulla combinazione con il quadruplo toeloop e una sul triplo axel, vera bestia nera di tutti i pattinatori in questo programma corto.

Leadership provvisoria, come previsto, per la coppia francese Gabriella Papadakis/Guillaume Cizeron nella specialità della danza. I campioni del mondo hanno divertito il pubblico di casa con la loro interpretazione di brani tratti dal musical “Fame”, costruendo un vantaggio di otto punti sugli americani Madison Chock ed Evan Bates, secondi, che però sono incalzati a meno di un punto dalla coppia azzurra composta da Charlene Guignard e Marco Fabbri. I due italiani, alla ricerca del lasciapassare per le Finals di Torino dopo aver già partecipato lo scorso anno a Vancouver, si sono esibiti con Marco Fabbri visibilmente infortunato alla mano destra, e nonostante abbiano ottenuto un punteggio sostanzialmente identico agli americani negli elementi eseguiti, hanno però fatto registrare un punteggio inferiore in tutti i componenti del programma. Tutto si giocherà comunque sabato pomeriggio nella danza libera, quando presenteranno la loro coreografia sulle musiche di “Space Oddity” e “Life on Mars?”.

Nel singolo femminile si conferma l’arrivo prepotente della nuova ondata di teenager russe che sembrano apprestarsi a dominare il circuito negli anni a venire. Alena Kostornaia, 16 anni, è in testa dopo lo short program nonostante un triplo axel derubricato a doppio e un triplo lutz poco pulito alla partenza. Tuttavia è riuscita a rimediare con una splendida combinazione triplo flip-triplo toeloop con tanto di bonus per averla effettuata nella seconda metà del programma ed eseguendo tutti gli altri elementi con livello 4. Questo le ha consentito di rimanere avanti di poco più di due punti alla campionessa olimpica Alina Zagitova, che ha ottenuto una votazione decisamente migliore nei componenti del programma, ma ha pasticciato troppo sulla combinazione triplo lutz-triplo loop, vedendosi ridurre la votazione per essere partita sul filo sbagliato nel lutz e venendo poi penalizzata ulteriormente per una rotazione non completata nel secondo salto.

Terza classificata nella classifica provvisoria è la statunitense Mariah Bell, che ha presentato un programma molto pulito (se si eccettua un’imprecisione sul triplo flip della combinazione) riuscendo a rimanere davanti all’altra americana Andrews e alle giapponesi Higuchi e Sakamoto.

Infine parziale sorpresa nella competizione delle coppie di artistico che vede in testa alla fine dello short program i russi Daria Pavliuchenko e Denis Khodykin, seguiti dai connazionali Mishina/Galliamov e dagli statunitensi Denney/Frazier. In una gara costellata di errori, le posizioni di testa sono andate alle coppie che sono riuscite a pattinare in maniera pulita mantenendo tutti i “Grade of Execution” in territorio positivo. Buon quinto posto anche per gli italiani Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini, autori di un buon programma dopo le difficoltà iniziali sul triplo twist e il triplo salchow sottoruotato da parte di Rebecca. Tuttavia le ultime quattro coppie sono tutte racchiuse in meno di due punti e il libero di sabato potrebbe consentire ai loro inseguitori di superarli.

Come detto gli Internationaux de France si concluderanno sabato con il programma libero: si partirà con il singolo maschile alle 13.30, per poi continuare con la danza libera alle 15.30; il singolo femminile inizierà alle ore 19 mentre si chiuderà alle 21.10 con le coppie. Raisport trasmetterà in diretta il libero maschile e la danza libera.

I risultati dello short program

Singolo maschile

1 Nathan CHEN USA 102,48

2 Alexander SAMARIN RUS 98,48

3 Kevin AYMOZ FRA 82,50

4 Shoma UNO JPN 79,05

5 Morisi KVITELASHVILI GEO 78,79

6 Romain PONSART FRA 77,48

7 Sergei VORONOV RUS 76,60

8 Daniel SAMOHIN ISR 70,84

9 Nicolas NADEAU CAN 69,42

10 Tomoki HIWATASHI USA 68,70

11 Anton SHULEPOV RUS 63,67

Singolo femminile

1 Alena KOSTORNAIA RUS 76,55

2 Alina ZAGITOVA RUS 74,24

3 Mariah BELL USA 70,25

4 Starr ANDREWS USA 66,59

5 Wakaba HIGUCHI JPN 64,78

6 Kaori SAKAMOTO JPN 64,08

7 Yuna SHIRAIWA JPN 63,12

8 Lea SERNA FRA 62,43

9 Mae Berenice MEITE FRA 56,35

10 Nicole SCHOTT GER 54,43

11 Maria SOTSKOVA RUS 50,38

Coppie di artistico

1 Daria PAVLIUCHENKO / Denis KHODYKIN RUS 76,59

2 Anastasia MISHINA / Aleksandr GALLIAMOV RUS 73,77

3 Haven DENNEY / Brandon FRAZIER USA 68,65

4 Ashley CAIN-GRIBBLE / Timothy LEDUC USA 66,12

5 Rebecca GHILARDI / Filippo AMBROSINI ITA 59,62

6 Minerva Fabienne HASE / Nolan SEEGERT GER 59,13

7 Camille RUEST / Andrew WOLFE CAN 57,90

8 Miriam ZIEGLER / Severin KIEFER AUT 57,30

Danza

1 Gabriella PAPADAKIS / Guillaume CIZERON FRA 88,69

2 Madison CHOCK / Evan BATES USA 80,69

3 Charlene GUIGNARD / Marco FABBRI ITA 79,65

4 Olivia SMART / Adrian DIAZ ESP 76,09

5 Tiffani ZAGORSKI / Jonathan GUERREIRO RUS 75,05

6 Natalia KALISZEK / Maksym SPODYRIEV POL 74,19

7 Carolane SOUCISSE / Shane FIRUS CAN 68,61

8 Julia WAGRET / Pierre SOUQUET-BASIEGE FRA 63,55

9 Marie-Jade LAURIAULT / Romain LE GAC FRA 63,42