Tokyo 2020, tiro a volo. Bacosi: “Mi piacerebbe prendere un caffè con Ibrahimovic”

Diana Bacosi Diana Bacosi

Dopo l’argento a Tokyo 2020, Diana Bacosi racconta un suo sogno nel cassetto extra sportivo. “Una cena con Ibrahimovic? Mi basterebbe anche un caffè per scambiare due parole, so che è molto impegnato. So che è appassionato di caccia e pesca quindi potrebbe fare un salto al tiro a piattello”, le parole della tiratrice azzurra nell’incontro con i giornalisti a Casa Italia. Bacosi ha spiegato il motivo del debole verso il giocatore del Milan. “Ho letti i libri e visto il documentario sulla sua storia. Sin da ragazzo ha saputo quello che valeva e non ha mai avuto paura di dirlo. Inoltre mi ha colpito come parlava di suo padre. Nel documentario si legge nei suoi occhi un ‘amore-odio’ ma sempre con tanto rispetto. E’ una cosa che mi ha colpito veramente tanto”.

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia