Nuoto paralimpico, dal 27 febbraio tornano le World Series a Lignano Sabbiadoro

World Series Lignano Nuoto Paralimpico World Series 2018 a Lignano Sabbiadoro - Foto Rizzato/WPS/FINP

Lignano Sabbiadoro ospiterà anche nel 2020 la tappa italiana delle World Series di nuoto paralimpico. Dal 27 febbraio al 1 marzo la piscina del villaggio Bella Italia accoglierà gli atleti più forti per un test molto importante in vista degli Europei di maggio (in Portogallo) e poi per i Giochi Paralimpico di Tokyo. “Due anni fa scegliemmo di scommettere su un gruppo di lavoro, scegliemmo di affidarci a Francesco Bettella e alla sua squadra per organizzare un evento importante come una World Series – ha spiegato il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico Roberto Valori – Posso dire con certezza e orgoglio che quella scommessa è stata vinta: è nato un grande gruppo di lavoro, competente e all’altezza . Il 2020 è l’anno olimpico: sarà un’edizione importantissima, sentita e molto partecipata. Noi faremo tutto il possibile perché ogni cosa vada per il meglio. C’è un’onda lunga che ancora fa vibrare d’emozione: l’onda dei Mondiali di Londra vinti dall’Italia. Quel risultato incredibile ha acceso i riflettori su di noi e ora non vogliamo spegnerli. Mi piacerebbe portare il presidente Pancalli a Lignano: sarà difficile perché i suoi impegni istituzionali sono tanti e spesso improrogabili. Ma ci proveremo”.

La macchina organizzativa è partita e siamo perfettamente consapevoli dell’importanza di questa edizione – ha dichiarato Francesco Bettella, presidente del comitato organizzatore – Sarà una delle ultime occasioni per centrare le qualificazioni agli Europei e alle Paralimpiadi: ci saranno tanti tra gli atleti più forti del mondo e abbiamo già ricevuto molte richieste in questo senso. Siamo forti dell’esperienza maturata nelle due edizioni passate e abbiamo voglia di migliorare ancora. Eravamo abituati a organizzare le World Series d’estate, quest’anno capiteranno in inverno, quindi alcuni aspetti logistici cambieranno dal momento che non potremo utilizzare gli spazi esterni. Abbiamo in mente alcune sorprese e vogliamo organizzare qualcosa di particolare per celebrare lo strepitoso risultato ottenuto dalla nostra Nazionale ai recenti Mondiali di Londra. Abbiamo dominato vincendo il medagliere, vogliamo fare qualcosa per vantarci un po’ davanti agli altri atleti stranieri: ce lo meritiamo, no”.

About the Author /

Nato ad Aprilia il 06/08/1988, è laureato in Giurisprudenza. Aspirante magistrato, cresce nel mito di Gianni Clerici e dei radiocronisti di "Tutto il calcio minuto per minuto". E' redattore per Spaziotennis.com; passa la sue giornate fra libri di diritto, tennis e Milan, le sue grandi passioni. E' il classico giocatore di tennis "della domenica".