Hockey su ghiaccio, le stelle della NHL pronte a partecipare a Milano-Cortina 2026

San Jose Sharks - Foto SJ Sharks Twitter San Jose Sharks - Foto SJ Sharks Twitter

La proroga del contratto tra la National Hockey League (NHL) e la National Hockey League Player’s Association (NHLPA) prevede la partecipazione dei fuoriclasse dell’hockey su ghiaccio alle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina nel febbraio del 2026. Per l’ufficialità manco soltanto il via libera della federazione internazionale (IIHF) e dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO), dato che il contratto prevede l’interruzione del torneo anche per le Olimpiadi di Pechino 2022.

In questo caso si tratterebbe della sesta volta che la NHL si ferma durante le Olimpiadi dopo Nagano 1998, Salt Lake City 2002, Torino 2006, Vancouver 2010 e Sochi 2014. Nel gennaio di quest’anno Thomas Di Paul, 26 anni, attaccante altoatesino, aveva debuttato con i Pittsburgh Penguins (2 partite). Si e’ trattato del primo giocatore nato e cresciuto in Italia a sbarcare tra i grandi. Da molti anni residente nelle terre d’Oltreoceano, attualmente non e’ eleggibile per la Nazionale azzurra anche perché da giovane ha indossato la maglia degli Usa.