Ventura: “Italia-Svezia? Ecco chi avrei dovuto mettere in campo…”

Gian Piero Ventura Gian Piero Ventura - Foto NazionaleCalcio CC-BY-2.0

Giampiero Ventura, ex commissario tecnico della Nazionale italiana, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “La costruzione dal basso ha delle finalità ben precise, l’estremismo non paga mai. Ma non bisogna creare delle situazioni esasperate, ma non credo che questo tipo di propensione sia sempre vantaggiosa, va alternata. L’inizio dal basso si fa quando hai la superiorità numerica minimo di un uomo. Ieri sera Handanovic ha rinviato spesso perché l’Atalanta ti prende uomo contro uomo ed era poco conveniente praticarla, ma meglio il lancio lungo su Lukaku”.

Su possibili accorgimenti che col senno di poi avrebbe fatto contro la Svezia ha poi aggiunto: Metterei in campo Insigne contro la Svezia, ho sempre fatto complimenti a Lorenzo; soprattutto nelle ultime partite. Sta giocando benissimo, tornando indietro non avrei giocato in quella maniera, ma con il senno di poi non si va avanti, preferisco pensare al futuro”.