Verona-Juventus 1-1, Juric: “Secondo tempo dominato, c’è rammarico”

Ivan Juric - Foto Antonio Fraioli

“Stiamo lavorando da poco con tutta la rosa a disposizione. Ma dal mio punto di vista oggi non c’è stata una grandissima prestazione, potevamo fare meglio e c’è rammarico”. Così Ivan Juric ha commentato il pareggio per 1-1 del suo Hellas Verona contro la Juventus al Bentegodi. Un gol di Barak ha permesso ai padroni di casa di rispondere all’iniziale vantaggio di Cristiano Ronaldo: “Abbiamo concesso poco alla Juventus e non è facile contro questi giocatori – ha detto ai microfoni di Dazn – Ma abbiamo sbagliato tanti passaggi, anche elementari. Ci sono delle attenuanti, ad esempio Lovato sta giocando a sinistra ma non è mancino. Ma abbiamo il dovere di adattarci”. E sulle potenzialità di miglioramento della squadra: “Abbiamo ancora margine di miglioramento individuale e possiamo anche crescere come collettivo. Quest’anno abbiamo deciso di giocare con una prima punta, i numeri ancora non ci sono ma Lasagna è un ragazzo stupendo ed è un grandissimo giocatore. Sono convinto che Kevin, Favilli e Kalinic si sbloccheranno”, ha concluso Juric.