Sassuolo-Milan, Magnanelli ai saluti: “Arrivato bambino, ora sono uomo e padre. Inizia altro capitolo”

Francesco Magnanelli Francesco Magnanelli - Foto Antonio Fraioli

Alla vigilia di Sassuolo-Milan Francesco Magnanelli ha salutato ufficialmente il mondo neroverde, con il capitano degli emiliani che lascia il calcio giocato dopo 17 stagioni con la stessa maglia e un totale di 520 partite e 8 gol, dalla allora Serie C2 all’Europa League. Il 37enne centrocampista racconta così le sue emozioni in conferenza stampa: “Sono arrivato bambino, me ne vado da uomo e padre. Devo ringraziare il Sassuolo perchè carriere di questo tipo si fanno se c’è la volontà da entrambe le parti. Voglio ringraziare la famiglia Squinzi, la mia famiglia, la mia scuola calcio e mia moglie che mi ha completato.”

Nel futuro di Magnanelli c’è ancora il Sassuolo ovviamente: “Rimarrò a vivere qui con la mia famiglia, si chiude un capitolo importante ma se ne apre un altro di cui non so nulla. La società mi ha proposto qualcosa di bello per il ruolo di allenatore, spero di riuscire a portare quello che ho imparato in campo anche in questa esperienza.”