Sampdoria, Ferrero: “A me dei tifosi non frega niente, venissero a lavorare”

Massimo Ferrero Massimo Ferrero - Foto Antonio Fraioli

L’ex presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, intervistato a “Belve” su RaiDue, è tornato a parlare della sua esperienza alla guida del club blucerchiato che si è chiusa con l’arresto nel 2021 con l’accusa di bancarotta fraudolenta. In particolare Ferrero ha parlato del suo rapporto con i tifosi doriani: “Non mi hanno mai perdonato quella volta che dissi ‘ho il cuore blucerchiato e la testa giallorossa’, poi un’altra volta ho detto che la Roma aveva l’inno bello e che quello della Samp era brutto. A me però non frega nulla dei tifosi, si sentono padroni della società ma venissero a lavorare”.