Inchiesta Juventus, da carte Procura dirigente intercettato: “Situazione brutta come in Calciopoli”

Dirigenza Juventus Dirigenza Juventus, Juventus - Foto LiveMedia/Gianluca Ricci

“Una situazione così brutta si è vista solo con Calciopoli”. E’ questo il tenore della confidenza che emerge dalle carte processuali da parte di un dirigente della Juventus, attualmente indagato dalla Procura di Torino nell’inchiesta sui bilanci del club bianconero, al direttore sportivo della società, che invece non è indagato, in data 22 luglio 2021, in seguito alla notizia di un’imminente verifica Consob. A captare in un ristorante la conversazione furono gli inquirenti che già indagavano sui conti del club. Lo riferisce l’Ansa.