Benevento, dopo la nona sconfitta Baroni rischia. Ma l’esonero costa 800mila euro

Stemma Benevento Calcio

Il Benevento continua il suo inizio da incubo in Serie A, dopo la nona sconfitta in altrettante gare che rappresenta il record negativo per il massimo campionato italiano. Mai nessuno infatti era rimasto a zero punti dopo nove turni, con il precedente record che apparteneva al Venezia 1949/1950.

Inevitabile che a finire sulla graticola sia il tecnico Marco Baroni, il cui esonero sembrerebbe ormai una questione di ore o al massimo giorni. A frenare però il presidente Oreste Vigorito, secondo quanto riportato anche dalla Gazzetta dello Sport, ci sarebbe una particolare clausola inserita al momento del rinnovo di contratto di Baroni. L’allenatore dei sanniti in caso di esonero percepirebbe infatti una buonuscita di 800mila euro: una cifra importante, che si andrebbe a sommare al biennale da 600mila euro ancora in essere fino alla sua scadenza a meno di una rescissione consensuale.

Insomma, il Benevento vorrebbe cambiare allenatore ma le casse societarie sembrano consigliare il contrario. Nel frattempo la salvezza si allontana sempre di più.