Qatar 2022, Rai sicura: “Senza Nazionale, italiani si godranno di più i Mondiali”

Roberto Mancini Roberto Mancini, Italia - Foto LiveMedia/Luca Rossini

“Il Mondiale di calcio è l’evento che, insieme alle Olimpiadi, regala le maggiori emozioni. È un patrimonio di tutti, è una parte fondamentale del servizio pubblico. A Qatar 2022 non ci sarà l’Italia, ma gli spettatori vedranno senza il tifo questo evento e forse potranno goderselo anche di più. Dobbiamo giocarci la carta della qualità in tutti i sensi. Negli ultimi mesi ho spinto per far sì che il 4K possa arrivare in tutte le case degli italiani, sarà così proprio a partire dai Mondiali di calcio in Qatar con le partite visibili al massimo della qualità per le tv con connessione”. Queste le parole di Carlo Fuortes, amministratore delegato della Rai, durante “Visione Mondiale”, la presentazione della programmazione dell’emittente nazionale a trenta giorni dalla rassegna iridata di Qatar 2022. Presente anche Alessandra De Stefano, direttore di RaiSport, che ha dichiarato: “Quando la Nazionale è stata eliminata, c’è stato il buio. Poi abbiamo reagito anche noi. Il Mondiale è un’opportunità di crescita sociale, culturale, antropologica, sociologica. Noi ci saremo e vi daremo anche quello che non vedrete. Siamo una squadra, vi faremo divertire”.