Mondiali Qatar 2022, scontri a Bruxelles dopo la vittoria del Marocco

Achraf Hakimi Achraf Hakimi, Marocco - Foto LiveMedia/Joaquin Corchero/DPPI

Scontri e disordini a Bruxelles dopo la vittoria per 2-0 del Marocco ai danni del Belgio nella seconda giornata dei Mondiali di Qatar 2022. Durante i festeggiamenti in centro città, in zona Place Bourse, i tifosi marocchini hanno lanciato petardi addosso alla polizia, e diversi arredi, compresa qualche auto, sono stati distrutti. Il sindaco Philippe Close ha sconsigliato ai cittadini di recarsi nel centro e ha avvertito che i responsabili saranno arrestati.

I festeggiamenti a Bruxelles per la vittoria del Marocco contro il Belgio (2-0) ai Mondiali in Qatar sono degenerati in scontri con la polizia. Le violenze, con la distruzione di almeno un’auto e diversi monopattini a noleggio, sono avvenute nella zona del centro città, tra Lemonnier e Place Bourse. Sul posto sono intervenuti un centinaio di agenti anti-sommossa che hanno fatto ricorso a idranti e lacrimogeni per disperdere la folla (oltre 150 i presenti). I facinorosi hanno lanciato contro la polizia pietre e petardi. Almeno un giornalista è rimasto ferito, secondo quanto riportano i media locali. Per motivi di sicurezza pubblica erano state già chiuse le stazioni metro di Beekkant, Sainte-Catherine, De Broucke’re e Gare Centrale.