Inter, Conte non si presenta ai microfoni causa febbre: stremato dopo la strigliata alla squadra

Inter, Antonio Conte FOTO ANTONIO FRAIOLI

Secondo il Corriere dello Sport Antonio Conte non l’avrebbe fatta passare liscia ai suoi giocatori all’interno degli spogliatoi del Mapei Stadium, anche dopo la vittoria rocambolesca conquistata dalla sua Inter ai danni del Sassuolo: l’ex Ct ha chiesto ai giocatori di evitare in futuro queste flessioni e questi cali di concentrazione che rischiano di rovinare il lavoro settimanale, ma ha anche spronato coloro che lo avevano più deluso a cambiare marcia. Sul quotidiano romano si legge: “I dirigenti hanno ascoltato la reprimenda di Antonio alla squadra con l’animo reso più leggero dai tre punti e anche con un filo di compiacimento perché in passato un’affermazione così sarebbe stata salutata con un sospiro di sollievo per la beffa evitata, mentre adesso viene accolta con un filo di delusione per il crollo degli ultimi 20 minuti”.
Un Conte decisamente esausto in seguito alla partita sofferta e ancora più stremato in seguito alla strigliata impartita in spogliatoio (probabilmente a causa della febbre): per questo motivo è stato il vice Cristian Stellini a parlare ai microfoni.