Qualificazioni Europei femminili 2022: l’Italia cede il passo alla Danimarca

Milena Bertolini - FOTO Agenzia Reporter Zanardelli via CC BY-SA 4.0

Prima sconfitta nelle Qualificazioni agli Europei femminili 2022 per l’Italia di Milena Bertolini, battuta per 3-1 dalla capolista Danimarca. Avvio in salita per le azzurre, che pagano a caro prezzo due errori difensivi e dopo un quarto d’ora circa sono già in svantaggio di due reti. Nonostante un buon finale di primo tempo, l’Italia parte male anche nella ripresa e permette alle danesi di calare il tris dopo pochi minuti, nonché di mettere in ghiaccio la gara. Valentina Giacinti riesce ad accorciare le distanze al 60′ con la Danimarca che subisce il primo gol di tutte le qualificazioni solamente alla nona partita, ma la sostanza non cambia. I tre punti finiscono nelle mani delle danese, che staccano il pass per gli Europei e nel match di ritorno in programma a Viborg cercheranno l’ein plein.

RIVIVI IL LIVE DEL MATCH

CRONACA – La Danimarca entra in campo con lo spirito giusto e fin da subito attacca con determinazione, trascinata da una scatenata Harder. E’ proprio lei a procurarsi dopo 6′ il calcio d’angolo che regale alle danesi il vantaggio. Complice un’incomprensione della difesa azzurra, Sorensen va a segno direttamente dalla bandierina, sorprendendo Giuliani sul primo palo e sbloccando la gara. Il raddoppio arriva dopo circa 10′ e porta la firma di Nadim, che in tuffo di testa spinge in rete un cross al bacio di Harder. Le ragazze di Milena Bertolini provano a reagire e impegnano il portiere danese in più di un’occasione nel finale di primo tempo, dimostrando di essere in gara e di non aver intenzione di mollare.

Nella ripresa le azzurre partono con il piede sbagliato e dopo pochi minuti subiscono il terzo gol, causato da un’uscita sbagliata di Giuliani che favorisce il colpo di testa vincente di Nadim. Al 60′ Valentina Giacinti viene servita da Bonansea e trova la rete dell’1-3, battendo il portiere in uscita, ma la Danimarca resta padrona del campo fino alla fine e sfiora persino il poker, che sfuma solamente per un errore dell’assistente dell’arbitro, che segnala una posizione di fuorigioco che non c’era. Al 94′ esplode la festa della Danimarca, che può festeggiare la qualificazione agli Europei.