Tottenham, Trippier si racconta: “Distrutto dall’addio al Manchester City, poi il salto”

Trippier - Foto Антон Зайцев - CC-BY-SA-3.0 Trippier - Foto Антон Зайцев - CC-BY-SA-3.0

Quando ho lasciato il City ero distrutto. Pensavo di avere un’opportunità ma tutto accade per una ragione“. Kieran Trippier si racconta al ‘Daily Mail’ riguardo il suo passato al Manchester City. L’esterno del Tottenham, dopo tanti anni passati nelle giovanili dei Citizens, al momento “del salto” è stato chiuso dall’arrivo di Zabaleta. Dalla “chiusura” alla cessione al Burnley: “Scegliere il Burnley è stat ala decisione migliore della mia vita, ho giocato sempre e sono maturato molto come calciatore – sottolinea Trippier – Ho compiuto un passo indietro ma poi ne ho fatti molti in avanti. Tutto è cominciato dall’addio al City“. Infine commenta: “Arrivare in alto è complicato e rimanerci è ancora più difficile. Ci sono calciatori che hanno tutta l’abilità possibile, sono ritenuti i migliori del proprio vivaio poi intorno ai vent’anni spariscono dai radar. Non bisogna mai dare nulla per scontato“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.