Basket, Bundesliga: vietate manifestazioni contro razzismo, Per Gunther pronto a pagare le multe dei colleghi

Pallone Mondiali basket 2019 - Foto "fiba.basketball"

Situazione piuttosto tesa in Germania, con la Bundesliga di basket che ha annunciato il divieto per i propri giocatori di esprimere in campo la loro posizione contro il razzismo. Una decisione che non è sicuramente piaciuta al capitano dell’Ulm, Per Gunther, che con un tweet ha annunciato di scendere in prima linea a favore di chi vorrà manifestare: “Cari colleghi, se volete esprimere il vostro pensiero ed esporvi contro il razzismo durante il campionato sentitevi liberi di farlo. I primi diecimila euro di multe li pago io!

Il tweet di Gunther