Tortu: “Contento della ripresa degli allenamenti”. Le Farfalle: “Noi attendiamo il 18 maggio”

FIlippo Tortu FIlippo Tortu - Foto Antonio Fraioli

Il velocista italiano Filippo Tortu, durante una diretta Instagram con le farfalle della ritmica, ha commentato il suo ritorno agli allenamenti in pista, dopo circa due mesi di stop: Sono davvero contento di aver ripreso gli allenamenti. Mi sento in colpa perché voi vi allenate molto più di me, dovete insegnarmi qualcosa, magari di stretching. Riuscite a fare delle cose pazzesche, sono rimasto a bocca aperta per la vostra ricerca della perfezione. Io pratico uno sport individuale, voi siete una squadra, secondo me è bello condividere le emozioni, ma se dovessi passare tutto il tempo con i miei compagni della staffetta, cambierei sport”.

Le farfalle della ritmica hanno spiegato i loro esercizi quotidiani, in attesa di ricevere il via libera anche per gli sport collettivi: “Riusciamo a tornare a casa dai nostri genitori, ma per gli allenamenti di squadra dovremo attendere il 18 maggio. Ora ci arrangiamo individualmente in hotel. Fortunatamente non perdiamo l’automatismo nei movimenti, quindi non dovremmo avere troppi problemi al momento della ripresa”.

Tortu, poi, ha raccontato la curiosa scommessa fatta con dei telecronisti: “Sono contento di aver passato tanto tempo a casa con la mia famiglia, ma qualche litigio ogni tanto è scappato. Forse non lo sapete ma, potrei diventare un vostro compagno di squadra. Lo scorso anno ho fatto una scommessa con i telecronisti della vostra gara: in caso di finale alle Olimpiadi ho promesso di fare un esercizio con voi. Mi potreste ritrovare con il tutù“.

Le ragazze, dopo aver raccontato qualcosa della loro quarantena, hanno rilanciato con un ‘ulteriore scommessa: “Noi siamo come delle sorelle: ogni tanto litighiamo, ma poi facciamo subito pace. Abbiamo vissuto sempre insieme la quarantena, in tutte le sue sfaccettature, dalla cucina al momento in cui andiamo a dormire. Siamo diventate parrucchiere, estetiste, cuoche… Noi potremmo fare i 100 metri come scommessa”.