Atletica, Europei Berlino 2018. Grenot: “Deluse ma senza rimpianti”

Libania Grenot Golden Gala Libania Grenot - Foto Antonio Fraioli

Volti amareggiati sulle ragazze della 4×400 femminile, giunte 5° in 3.28.62 agli Europei di atletica in corso a Berlino, a partire da Libania Grenot che però non ha nulla da rimproverarsi: “Siamo deluse certo ma sappiamo di aver fatto il nostro meglio tutte, non abbiamo rimpianti, spiace non aver confermato il bronzo di due anni fa ad Amsterdam, spiace perché in un’annata così bella è mancato l’acuto proprio questa sera però lo sappiamo benissimo che non si può sempre vincere. Io sono grata a questo Europeo perché ho fatto tutto quello che potevo fare, non posso certo ritenermi delusa dopo una vita dedicata alla corsa per i 5 minuti di stasera, purtroppo è andata così, ma non mollo, non si molla mai e lotterò affinché arrivino altre belle soddisfazioni”.

Buon tempo invece per Yeman Crippa che però non basta per bissare la medaglia di bronzo ottenuto martedì sera nei 10000 metri e che in questo day 5 significa “solo” quarto posto: Ci ho provato fino alla fine e penso si sia visto, ma nell’ultimo rettilineo ero un po’ più cotto rispetto a 10000, forse perché ho fatto anche quella gara o forse perché ho sbagliato alcune cose a livello tattico stasera, il mio bilancio però è più che positivo, sono entrato l’altro giorno nell’atletica dei grandi, sono pronto a lavorare tanto per migliorarmi, per battere tutti quelli che mi sono stati davanti stasera e per arrivare in alto a livello mondiale perché ad oggi sono tutti di un altro pianeta, ma io sono pronto e ci credo molto”.