Hockey NHL, Stanley Cup playoff 2017: Nashville, impresa storica. Avanti anche Pittsburgh

di - 21 aprile 2017

Altri due verdetti per la Stanley Cup Playoffs 2017 della National Hockey League. Nashville Predators e Pittsburgh Penguins conquistano l’accesso alle semifinali di Conference chiudendo le rispettive serie. Vittorie importanti all’overtime per New York Rangers e Edmonton Oilers. Andiamo a scoprire il resoconto con gli highlights più importanti.

Clicca qui per vedere i risultati delle serie dei quarti di finale di Conference

Nashville Predators – Chicago Blackhawks 4-1 (NSH vince la serie 4-0)

Storica trionfale impresa dei Nashville Predators. I gold diventano il primo team nella storia dei playoff della National Hockey League ad eliminare la migliore squadra della Western Conference, per punti in regular season, senza concedere nemmeno una vittoria da “seconda wild card”. Alla Bridgestone Arena decisiva è stata la gara-4 dove i Preds hanno sconfitto i Chicago Blackhawks per 4-1 concludendo alla perfezione la “sweep”. Partita scialba da parte degli Hawks travolti dall’ondata di entusiasmo dei padroni di casa che aprono le marcature nella seconda frazione con la rete del difensore Roman Josi. Nel terzo periodo Colton Sissons porta il risultato sul 2-0 e Josi firma la doppietta personale calando il tris. Chicago riesce a segnare solamente una rete dopo gli unici 4 minuti di powerplay concessi dai gold attraverso il primo goal in questi playoff di capitan Jonathan Toews. Nemmeno quattro minuti più tardi ci pensa Viktor Arvidsson a chiudere i giochi con l’empty-net goal del definitivo 4-1. Un risultato impensabile che da grosse speranze ai Predators che diventano il quinto team, nel corso degli ultimi 38 anni, a subire solamente tre reti in una serie decisa in 4 match.

Pittsburgh Penguins – Columbus Blue Jackets 5-2 (PIT vince la serie 4-1)

I campioni in carica non si smentiscono e proseguono il cammino nella Stanley Cup Playoffs 2017. I Pittsburgh Penguins eliminano in 5 gare i Columbus Blue Jackets vincendo l’ultimo incontro, davanti al pubblico amico, per 5-2. Partenza fulminante da parte dei padroni di casa che al nono minuto non perdonano la penalità di Sam Gagner e colpiscono in powerplay con Phil Kessel. In apertura del secondo periodo Bryan Rust mette dentro due puck per il 3-0 dei Penguins che calano pochi minuti più tardi subendo le reti di William Karlsson e Boone Jenner. Nel terzo periodo capitan Sidney Crosby estende il vantaggio e Scott Wilson perfeziona la cinquina. Il vero incubo per i Jackets, però, è Marc-Andre Fleury. Il goalie di Pittsburgh chiude il match con un career-high di 49 salvataggi conquistando la vittoria n. 57 in carriera ai playoff. Da segnalare un’altra “two-point night” di Evgeni Malkin che chiude la serie con Columbus con 11 punti (2G, 9A).

Montreal Canadiens – New York Rangers 2-3 OT (NYR avanti per 3-2)

Al Bell Centre di Montreal i New York Rangers prendono il vantaggio della serie per 3-2. Nonostante una prima frazione positiva per i canadesi che per ben due volte vanno sopra con le reti di Artturi Lehkonen e Brendan Gallagher, di mezzo il goal in shorthanded di Jesper Fast, New York riesce a resistere. I Rangers trovano il pareggio al termine del secondo periodo con il difensore Brady Skjei e, con la terza frazione a reti inviolate, si vola all’overtime in perfetta parità. Mika Zibanejad decide il match al minuto 14 portando la serie al Madison Square Garden con la grande possibilità di chiudere la sfida di fronte al pubblico amico.

Edmonton Oilers – San Jose Sharks 4-3 OT (EDM avanti per 3-2)

Gli Edmonton Oilers recuperano gara-5 e vincono ai supplementari portandosi sul 3-2 sui San Jose Sharks. I canadesi conquistano il successo con una grande rimonta conclusa al minuto 18 dell’overtime grazie a David Desharnais. Vantaggio casalingo con Patrick Maroon ma i californiani, nel corso del primo periodo, superano gli avversari con Mikkel Boedker e Patrick Marleau. David Schlemko cala il tris nella ripresa mentre negli ultimi minuti della seconda frazione Mark Letestu accorcia le distanze in powerplay. La rete che permette agli Oilers di prolungare la gara all’overtime arriva solamente al minuto 17 con il difensore Oscar Klefbom. Il goal di Desharnais da un grosso vantaggio a Edmonton che ora, a San Jose, potrà chiudere la serie nel tentativo di qualificarsi alle semifinali di Conference contro Anaheim.

© riproduzione riservata