Tennis, Internazionali BNL d’Italia 2017: Dominic Thiem elimina Rafael Nadal in due set

di - 19 maggio 2017
Dominic Thiem - Foto Ray Giubilo

Dominic Thiem sconfigge ed elimina Rafael Nadal dai quarti di finale degli Internazionali BNL d’Italia 2017. Un risultato accolto con grande entusiasmo e sorpresa sul campo centrale del Foro Italico. Impressionante partita dell’austriaco capace di chiudere il match in due set (6-4 6-3) sfoderando grandi colpi ed aggredendo il match fin dai primi minuti. Crolla così la striscia positiva di 17 vittorie del maiorchino sulla terra battuta mentre Thiem attenderà il risultato dell’incontro fra Novak Djokovic e Juan Martin Del Potro per scoprire il prossimo avversario in semifinale.

IL COMMENTO – Parte subito forte l’austriaco, che con una grande risposta di rovescio, ottiene il break in apertura e costringe ai vantaggi lo spagnolo anche nel turno di battuta successivo, che resiste ed accorcia sull’1-2. Nel quinto game i break di vantaggio diventano due, con Thiem che si guadagna tre palle break consecutive: la prima la manda fuori e la seconda ben annullata dal servizio di Nadal; la terza è quella buona, costringendo lo spagnolo ad andare fuori dal campo. Nadal tenta una reazione, costringendo Thiem ai vantaggi nel game successivo, ma l’austriaco regge. Lo spagnolo mette pressione nuovamente al servizio di Thiem anche nell’ottavo game, mentre serve per il set, e riesce a dimezzare lo svantaggio, alla quarta palla break ottenuta; sul 5-4 l’austriaco serve nuovamente per il set, e stavolta chiude in scioltezza, col punteggio di 6-4 in 51’. Nel secondo parziale prosegue il trend del finale del primo, con Nadal in crescendo, e game molto combattuti; nel quinto game arrivano le prime palle break per Thiem, ma Nadal è bravo ad annullargliele. Nel settimo game l’austriaco porta lo spagnolo ai vantaggi, e in torsione con un passante di rovescio si guadagna una palla break, sfruttandola; reagisce nuovamente Nadal, conquistando tre palle break non consecutive, ma Thiem chiude il game anche grazie al proprio servizio, e chiude il parziale nel nono game in risposta, con il punteggio di 6-3 in un’ora esatta.

LE ALTRE PARTITE – Nei primi due quarti si erano affrontati l’americano John Isner contro il croato Marin Cilic, e il tedesco Alexander Zverev contro il canadese Milos Raonic; la caratteristica che subito salta all’occhio è l’altezza media dei suddetti, tutti molto alti. Nel primo incontro Isner ha la meglio su Cilic per 7-6(3) 2-6 7-6(2) in due ore e trentanove minuti: primo set di grandissimo equilibrio, e la differenza l’ha fatta la maggiore percentuale di prime in campo dell’americano (79 contro 53); nel secondo andamento ben diverso, con il croato aggressivo in risposta. Nel parziale decisivo si è tornati alla situazione iniziale, ed Isner nuovamente vincitore al tiebreak. Nell’altro incontro il tedesco si impone sull’americano con il punteggio di 7-6(4) 6-1 in un’ora e trenta minuti: Zverev vince il primo parziale al tiebreak, dopo che per due volte aveva ottenuto il break dall’avversario, ma non era riuscito a confermarlo. Nel secondo parziale, mantenendo un’ottima percentuale di prime in campo, e facendosi più aggressivo in risposta, il tedesco ottiene due volte il break e vince piuttosto nettamente.

In semifinale, Zverev se la vedrà proprio con Isner, con cui è avanti 2-0 nei precedenti, entrambi però su cemento (Shangai 2016 e Miami 2017).

RISULTATI

J.Isner b. (6)M.Cilic 7-6(3) 2-6 7-6(2)

(16)A.Zverev b. (5)M.Raonic 7-6(4) 6-1

(8)D.Thiem b. (4)R.Nadal 6-4 6-3

© riproduzione riservata