Spagna, Nadal critica i politici: “Pensano solo alle elezioni. Ci tirino fuori dalla pandemia”

Rafael Nadal - Foto Ray Giubilo

Siamo in un momento così delicato che tutto diventa politicizzato. Ma c’è un problema in politica, ed è che coloro che prendono decisioni, sfortunatamente, lo fanno sempre pensando che ci saranno nuove elezioni”. Sono queste le parole di Rafa Nadal, tennista numero 1 del mondo, in merito alla situazione politica in Spagna in riferimento all’emergenza coronavirus. “Che ci tirino fuori da questa situazione, che ci sia il minor numero di morti possibile e il minor impatto economico possibile – ha aggiunto il campione maiorchino a El País SemanalImmagino di rivedere stadi e campi pieni, ed è così che mi piace vederli. Dobbiamo essere pazienti e trovare un vaccino, ma non credo in una nuova normalità. La nuova normalità sarà quella che accettiamo”. “Mi piace vedere gente, abbracciarsi, stare insieme e dobbiamo cercarlo di nuovo. Non possiamo essere soddisfatti del solo rispetto delle misure di distanziamento”, ha sottolineato. Il tennista spagnolo non ha nascosto che secondo lui sta arrivando un futuro molto complicato e avremo bisogno dell’esperienza del meglio per uscirne”.