Australian Open 2022, tredicesima giornata: Barty-Collins quinto atto, l’australiana parte favorita

Ashleigh Barty Ashleigh Barty - foto Ray Giubilo

La tredicesima giornata degli Australian Open 2022 vedrà lo svolgimento della prima finale Slam della stagione. Ad aprire le danze è l’ultimo atto del tabellone Wta che vede opposte Ashleigh Barty e Danielle Collins. Poche ore fa, nel tabellone maschile, Rafael Nadal ha trionfato contro Matteo Berrettini raggiungendo la sua ventinovesima finale in un Major, nonché la vittoria numero 500 sul cemento. Dall’altro lato del main draw, Daniil Medvedev si è liberato del suo penultimo ostacolo per la vittoria finale, battendo Stefanos Tsitsipas in 4 set. Quello fra Barty e Collins è il quinto atto di una storia quasi a senso unico; l’australiana, alla prima finale in casa, ha vinto contro la ventottenne della Florida 3 partite tra il 2019 ed il 2020, divise fra terra e cemento, ma la Collins l’ha spuntata proprio in Australia di recente in 2 set.

Il cammino della numero 1 del mondo è stato lineare, senza sbavature; Ashleigh non solo non ha mai perso un set, ma non è nemmeno mai parsa in difficoltà contro nessuna giocatrice. Dal canto suo, la statunitense numero 27 del seeding, è la sorpresa di questo torneo; tenuto conto di ciò, per arrivare alla prima finale Major della sua carriera, ha dovuto battere ‘solo’ due teste di serie, che rispondono ai nomi di Elise Mertens ed Iga Swiatek. Alla vigilia, l’incontro sembra non avere storia; l’unico vero avversario che potrebbe bloccare Barty potrebbe essere, come già successo in passato, la cosiddetta ‘paura di vincere’, visto lo speciale significato che la vittoria in Australia assume.