Biathlon, Oslo 2016: delirio Norvegia nella staffetta, l’Italia chiude al settimo posto

Dorothea Wierer e Karin Oberhofer - Anterselva 2016 - Foto Alberta Pasin

Oslo è in festa. La staffetta femminile del Mondiale di biathlon parla norvegese. Solemdal, Birkeland, Eckhoff e Olsbu hanno disputato una grande gara, limitando gli errori al poligono e volando letteralmente sugli sci. Seconda la Francia che nonostante una pasticciona Braisaz, Bescond ha compiuto una grande rimonta poi finalizzata da Chevalier e Dorin. Terza la Germania con Dahlmeier che non è riuscita a disputare un ultimo giro del suo livello, accontentandosi del bronzo e della vittoria della coppa di specialità. L’Italia chiude al settimo posto con Vittozzi che ha pagato due errori nel secondo poligono e una caduta che le ha fatto perdere 10 secondi. Karin Oberhofer ha disputato una staffetta senza infamia e senza lode, bravissima invece Alexia Runggaldier che ha tenuto l’Italia in galla. A chiudere Dorothea Wierer era riuscita a portare l’Italia a lottare per il quarto posto, poi le altre all’ultimo poligono non hanno sbagliato e allora l’azzurra ha provato a rischiare sbagliando però quattro volte ed è stata costretta ad effettuare un giro di penalità chiudendo al settimo posto, di millesimi dietro alla Repubblica Ceca. Nella coppa di specialità la squadra azzurra termina al quinto posto.

RIVIVI IL LIVE della gara e le DICHIARAZIONI della squadra azzurra

——

17:45 – Infine le parole di Dorothea Wierer: “Oggi purtroppo il giro di penalità non cambiava il risultato , eravamo troppo indietro. Puntavamo ad una medaglia, ma ci sono tante squadre che possono puntare al podio. Adesso importante è recuperare energie per domenica perché sono stanca. Vorrei chiudere nel modo migliore”

17:30 – Le dichiarazioni di Alexia Runggaldier: “Quando sono partita ho cercato di dire il meglio, non è andata bene, ma questo è lo sport. Ho cercato solamente di concentrarmi e pensare alla gara”

16:55 – Le parole di Karin Oberhofer: “Molto bene nella prima serie, poi nella seconda ho perduto fluidità. Finisco questo Mondiale con un po’ di amaro in bocca”

16:53 – Queste le dichiarazioni di Lisa Vittozzi: “Mi sono distratta sul finire della seconda serie, pensavo di avere preso il colpo e me ne stavo già andando. Sugli sci non mi sono trovata bene”

16:40 – Alla fine la spunta la Repubblica Ceca, Italia chiude al settimo posto

16:39 – La Polonia chiude quarta, l’Ucraina quinta e l’Italia con la Repubblica Ceca hanno sprintato per il sesto posto. Si aspetta il photo finish

16:37 – Vince la Norvegia tra il delirio del pubblico, seconda la Francia e terza la Germania. Le tre nazioni più forti

16:36 – Wierer ha superato la kazaka ed è sesta

16:35 – Non riesce a guadagnare Dorin, tutta la Norvegia freme per questa medaglia d’oro che sta per arrivare

16:34 – Norvegia avanti di 7 secondi sulla Francia e 17 sulla Germania. Dahlmeier sembra sottotono sugli sci

16:34 – Italia in questo momento settima a 10 secondi dal Kazhakistan

16:33 – Wierer sbaglia quattro volte e l’Italia dunque sarà costretta a percorrere un giro di penalità

16:31 – Olsbu sbaglia due volte, Dahlmeier e Dorin no. Si giocano le tre medaglie loro, sarà un testa a testa incredibile.

16:30 – Guzik e Wierer non perdono dalle prime tre davanti, sarà decisivo l’ultimo poligono. Ci vuole un vero e proprio miracolo

16:28 – La Germania è a 21 secondi da una Olsbu davvero scatenata. Dorin recupera qualcosa e si trova a 5 secondi dalla tedesca. Wierer quinta a +1.03

16:27 – Dorothea Wierer usa una ricarica, ma riparte subito. L’Italia è quinta a 28 secondi dalla Francia terza

16:26 – Olsbu usa due ricariche, perde terreno, ma rimane in testa

16:24 – La norvegese continua a guadagnare sulle inseguitrici, incredibile. Siamo vicini al settimo poligono. L’Italia vede la Polonia molto vicina

16:23 – Olsbu partita fortissima, vantaggio di quasi 30 secondi su Dorin e Dahlmeier. Dorothea partita forte, è già sesta a +1.14

16:21 – Per l’Italia adesso c’è Dorothea Wierer in ultima frazione, per la Norvegia Olsbu, la Francia con Dorin, la Germania con Dalhmeier

16:20 – La Norvegia chiude chiaramente in testa dopo tre frazioni, 23 secondi di vantaggio sulla Germania, 28 sulla Francia. L’Italia cambia ottava a +1.11

16:19 – Runggaldier supera il Canada e si porta al settimo posto

16:18 – L’Italia con una grande rimonta può finire al massimo al quarto posto, di più servirebbe un’impresa visto che Francia e Germania avranno Dorin e Dahlmeier in ultima frazione

16:17 – Se ne va la Eckhoff, la norvegese raddoppia il vantaggio sulla Francia, adesso i secondi sono 20. La francese è assieme alla Germania. Runggaldier è ottava a +10.2

16:16 – Charvatova addirittura gira tre volte, la Francia è la prima inseguitrice. Runggaldier li prende tutti, straordinaria!!! L’Italia adesso è ottava a 54 secondi

16:15 – Eckhoff manda in delirio Oslo. Li prende tutti, le altre sbagliano ed è fuga per la Norvegia!

16:13 – L’Italia viaggia in compagnia della Russia, tra poco ci avviciniamo al sesto poligono. Fondamentale per rimanere attaccata alle prime

16:11 – Adesso in testa c’è Ekhoff per la Norvegia, ma le quattro nazioni sono tutte insieme: Norvegia, Francia, Germania e Rep.Ceca. Italia decima a 48 secondi. Brava per ora la Runggaldier

16:09 – Incredibile Francia e Repubblica Ceca volano in testa, erano indietro dopo la prima frazione. Bene anche Germania e Norvegia che sono nel gruppone. Non sbaglia Runggaldier che porta l’Italia all’undicesimo posto con 47 secondi. Gira l’Ucraina con Pidrushina!

16:08 – Ci siamo, ecco il quinto poligono

16:07 – Runggaldier è 12 esima a 55 secondi dal Canada in testa, 45 secondi dal gruppone

16:05 – Canada avanti di 10 secondi su un gruppone di 8 nazioni. Che equilibrio.

16:04 – Ora occhio ad Eckhoff e Pidrushina, la Germania ha Hammerschmidt, l’Italia Alexia Runggaldier. Per la Repubblica Ceca c’è la Charvatova e per la Francia Chevalier

16:03 – Cambia il Canada in testa alla seconda frazione, davanti a Germania e Ucraina. La Rep.Ceca chiude a soli 7 secondi, pazzesca la rimonta di Soukalova, bene anche la Francia. Oberhofer chiude 13esima a 48 secondi. Durissima per l’Italia

16:02 – Incredibile Gabriela Soukalova che adesso vola al sesto posto a soli 12 secondi dalla testa della classifica, occupata ora dal Canada. Italia 12esima a 46 secondi, ma la Russia è 11esima è distante più di 15 secondi

16:00 – Hildebrand ha inserito le marce alte e porta la Germania in testa, Soukalova è settima a 14 secondi. Oberhofer sta guadagnando, è 12esima a 45 secondi

15:59 – Usa due ricariche la Oberhofer che dunque perde terreno, in testa l’Ucraina con Varvynets. Seconda l’Austria e terza la Germania, grande rimonta di Francia e Rep.Ceca con Bescond e Soukalova. Oberhofer 14esima a 50 secondi

15:57 – Ci avviciniamo al quarto poligono che potrebbe dire tanto su questa gara

15:56 – Oberhofer guadagna due posizioni, è 11esima a 29 secondi. Per adesso grandissima frazione dell’azzurra. Norvegia e Germania tra le big sono quelle messe meglio, al momento

15:54 – In testa passa il Kazhakistan con la Usanova, Oberhofer è 13esima a 34 secondi, rosicchia ancora qualcosina. Il gruppo adesso è quasi del tutto compatto

15:52 – Bravissima Karin Oberhofer che li prende tutti e 5 senza usare ricariche. L’azzurra è 13esima a 36 secondi dall’Austria, in testa. Pochissimi errori anche tra le altre nazioni

15:51 – Anche Soukalova sta facendo una grande rimonta, ora è 18esima a 45 secondi. Si arriva al poligono, il terzo di questa gara

15:51 – Il ritmo davanti non è alto e quindi il gruppo si sta ricompattando. Oberhofer rosicchia altri 6 secondi ed ora è a 37 secondi dalla testa

15:50 – In testa la giapponese Tanaka, Oberhofer ha già guadagnato 10 secondi, è sempre 15esima, ma a 42 secondi

15:48 – Adesso tocca a Karin Oberhofer, tra le big in gara Gabriela Soukalova, Hildebrand, Bescond e Birkeland

15:46 – Finisce la prima frazione, in testa la Finlandia, seconda la giapponese Tachizaki, poi Austria e Norvegia. La Germania cambia al settimo posto, l’Italia quindicesima a 51 secondi dalla testa

15:45 – Ai 4.6 km una straordinaria Makarainen mette il turbo e la finlandese vuole finire al primo posto questa frazione. Vittozzi 15esima a 43 secondi

15:43 – Un minuto il ritardo della Francia, ci vuole una grande rimonta delle altre ragazze per andare a medaglia

15:42 – Lisa Vittozzi usa due ricariche e perde terreno, l’Italia dopo due poligoni è 15esima a +36 secondi. In testa l’Austria, seconda l’Ucraina, terza la Norvegia

15:40 – Si arriva al secondo poligono con in 9 che sembrano essere un po’ più avanti rispetto alle altre. Vittozzi ha perso qualcosina anche per via di una caduta che l’ha disturbata. Makarainen scatenata

15:38 – Ai 2.6 km Vittozzi perde posizioni e scivola al dodicesimo posto a 11 secondi dalla Dunklee

15:36 – Braisaz si salva, usa tre ricariche, ma la Francia comincia male la sua staffetta

15:35 – Grande poligono di Lisa Vittozzi che non usa nemmeno una ricarica ed è settima, ma sono tutte in pochissimi secondi. In testa una grande Preuss che ha recuperato

15:34 – Il gruppo sta per arrivare compatto al primo poligono

15:32 – Partita fortissima Lisa Vittozzi che prende subito il comando delle operazioni. Problema per la Preuss che ha perso il bastoncino

15:30 – Partiti. Per l’Italia c’è subito Lisa Vittozzi, per la Francia la giovane Braisaz, per la Russia Akimova, Solemdal per la Norvegia e Preuss per la Norvegia.

15:28 – Manca pochissimo, a breve si parte! Bellissima giornata di sole ad Oslo

15:22 – Attenzione anche ad altre nazioni, in primis l’Ucraina (Semerenko-Varvynets-Pidhrushna-Dzhima). Possono dire la loro la Repubblica Ceca (Jislova-Soukalova-Charvatova-Vitkova), Polonia (Gwidzon-Hojnisz-Nowakowska-Guzik) e Norvegia (Solemdal-Birkeland-Eckhoff-Olsbu).

15:20 – Italia in pista con Vittozzi-Oberhofer-Runggaldier-Wierer. Le due favoritissime per la gara sono Francia e Germania: transalpine con Braisaz-Bescond-Chevalier-Dorin Habert, teutoniche con Preuss-Hildebrand-Hammerschmidt-Dahlmeier.