PyeongChang 2018, Ledecka doppio oro olimpico: dopo il superG trionfa nello snowboard

di - 24 febbraio 2018
Ester Ledecka
Ester Ledecka - Foto Pentaphoto-Marco Trovati

Ester Ledecka sempre più nella storia delle Olimpiadi, è medaglia d’oro anche nello slalom gigante parallelo dello snowboard. Dopo aver colpito a sorpresa nel superG, in una delle imprese più clamorose nella storia dello sport, l’atleta ceca si conferma nella sua disciplina vincendo agevolmente l’oro nello snowboard ai Giochi Olimpici Invernali 2018 di PyeongChang. È lei la vera protagonista della competizione olimpica in Corea del Sud entrando nella storia per esser diventata l’unica donna biolimpionica nella stessa edizione in due discipline diverse.

Una cavalcata trionfale, dalle qualificazioni alla big final. Ledecka ha dominato la concorrenza sconfiggendo tutte le avversarie e stampando crono irraggiungibili. Partita con un tempo di 1:28.90 nell’elimination round, unica atleta a scendere sotto il muro del minuto e 30 nel crono globale, Ester ha marciato agevolmente verso la finale. Negli ottavi di finale la 22enne si è sbarazzata dell’elvetica Patrizia Kummer chiudendo con 71 centesimi di vantaggio al traguardo rallentando il passo nelle ultime due porte. Nei quarti è riuscita addirittura ad incrementare il gap portando il distacco a quasi un secondo dall’austriaca Daniela Ulbing (+0.97) mentre nelle semifinali ha usufruito della caduta di Ramona Theresia Hofmeister per scendere in tutta tranquillità senza un riscontro cronometrico da affrontare.

La tanta pressione per un traguardo storico ha portato Ledecka a qualche imprecisione di troppo nell’avvio della big final contro la tedesca Selina Joerg tanto che, nelle prime porte, la ceca è andata sotto per una manciata di centesimi. Cambio di passo fenomenale nella seconda metà del tracciato, sorpasso e volata verso l’oro. Una giornata assolutamente incredibile per una campionessa che verrà ricordata per sempre nell’olimpo delle grandi atlete.

Medaglia d’argento che dunque va a Selina Joerg mentre il bronzo è di Ramona Theresia Hofmeister completando una mini-doppietta tedesca e lasciando fuori dal podio la russa Alena Zavarzina. Niente da fare per l’Italia presente in gara solamente con Nadya Ochner, eliminata nel primo round con il diciottesimo tempo a pochi centesimi dalla qualificazione per gli ottavi di finale.

© riproduzione riservata