Nuoto paralimpico, Carlotta Gilli da record al Sette Colli: “Emozioni forti, sono contenta”

Carlotta Gilli Settecolli 2019 Carlotta Gilli - Foto Finp

Se ti chiami Carlotta Gilli nulla è impossibile. Diciotto anni di coraggio e di limiti e barriere superati quotidianamente con la solita brillantezza che la contraddistingue: lei, ipovedente (vede solo un decimo dai due occhi) ha regalato spettacolo nella 56esima edizione del Trofeo Sette Colli di nuoto che si è svolto al Foro Italico, a Roma. Nel bel mezzo della maturità, tra le prove scritte e l’orale, Carlotta ha stampato il nuovo record europeo S13 nei 200 stile libero: 2’08″01 il tempo, frantumando il precedente primato che apparteneva all’ucraina Anna Stetsenko con 2’10″74, tempo realizzato alle Paralimpiadi di Londra del 2012. “E’ stata una sorpresa anche per me questo record europeo – ha dichiarato dopo la gara Carlotta – ho ricevuto la notizia dal commissario tecnico Riccardo Vernole. Ovviamente sono stata veramente molto contenta ed è stato un grande onore per me aver centrato questo mio primo primato europeo”.

La diciottenne di Moncalieri non ha nascosto le sue emozioni: “E’ stato tutto un susseguirsi di emozioni forti e bellissime. Infatti è già stata una fortuna aver gareggiato al Sette Colli – ha sottolineato la Gilli – sono sotto maturità e quindi dopo le prove scritte sono volata a Roma e sono già di ritorno su Torino per l’ultima prova, l’orale. Per me già soltanto esser stata presente vale come un grande risultato. Le prime gare due gare che ho affrontato allo Stadio del Nuoto le ho nuotate con un pochino di difficoltà poi devo dire che il 100 stile di ieri è stato abbastanza soddisfacente, certo non ho vinto l’oro, ma ho ottenuto un buonissimo tempo che non pensavo di fare. In questo periodo ho nuotato meno sia per l’impegno scolastico che per un leggero dolore alla spalla e chiaramente questi fattori hanno influenzato le gare, però sono già contenta di esserci stata. Torno a casa con un argento ed un record europeo, quindi non posso proprio lamentami”.

Sono arrivati anche i meritatissimi complimenti anche da parte del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico Roberto Valori:Cosa dire di più di questa grande atleta? Brava Carlotta sei l’esempio di come si può davvero conciliare lo studio con gli impegni sportivi. Complimenti per questo eccezionale risultato da aggiungere al tuo palmares e buona fortuna per l’orale di maturità “. Esempio nello studio, in piscina e soprattutto nella vita: Carlotta Gilli non ha nessuna intenzione di fermarsi.