Mondiali ginnastica ritmica, Maurelli: “Questo argento è sinonimo di caparbietà”

Farfalle Ginnastica ritmica Farfalle Ginnastica ritmica - Foto Ferraro/FGI

C’è tanta soddisfazione per le Farfalle azzurre di ginnastica ritmica per l’argento di oggi, nell’All-Around, ai Mondiali in Giappone. A parlare, capitana Alessia Maurelli: “Non è stato facile tornare in pedana dopo una medaglia olimpica. Tornare subito in palestra e provare e riprovare gli esercizi in vista del Mondiale ci ha messo alla prova ma l’abbiamo superata. Lo spostamento dell’Olimpiade di Tokyo al 2021 ha comportato gareggiare non solo per l’appuntamento più importante di tutto un quadriennio di preparazione sportiva ma anche a un campionato continentale e a uno iridato. Abbiamo dovuto pianificare tutto in maniera diversa ma ce l’abbiamo fatta. È una medaglia che per noi vale tantissimo: è sinonimo di resistenza e caparbietà. Anche la seconda piazza nel team ranking ci ha regalato una gioia immensa. Non era mai successo prima e siamo onorate di averla vinta assieme a tre individualiste che hanno dimostrato tutto il loro valore nel panorama internazionale. Ora testa alle finali di specialità di domenica. Siamo super cariche. Vogliamo regalarci, e regalare al pubblico che ci sostiene dall’Italia, tante altre emozioni. Il nostro body usato per l’esercizio con le palle ha ricamato due ideogrammi, un omaggio a questa meravigliosa terra, il Giappone, che ci ha ospitato per ben due volte. Uno significa, ‘sogno’ e l’altro, ‘Farfalla’. Il nostro sogno lo abbiamo realizzato a Tokyo ma qui, a Kitakyushu, ne abbiamo aggiunto un altro. Il bronzo a 5 cerchi lo abbiamo dedicato alla nostra allenatrice, Emanuela Maccarani. Questo argento iridato, invece, ce lo teniamo strette e lo dedichiamo a noi, al nostro lavoro e alla nostra passione”.