Tottenham, Conte: “Servono anni per colmare il gap col Chelsea”

Antonio Conte - Foto di Clément Bucco-Lechat - CC BY-SA 3.0

Non mi piace perdere e la sconfitta è sempre difficile da accettare per me, ma penso che il filotto di nove partite di fila senza sconfitte sia stato un traguardo importante. In questo momento il divario con squadre come il Chelsea è davvero importante. Sono comunque orgoglioso dello sforzo della squadra. Abbiamo provato a fare di tutto, ma a volte non basta, soprattutto contro una squadra così. Ora c’è una grande differenza tra noi e le squadre migliori”. Queste le dichiarazioni di Antonio Conte, tecnico del Tottenham, dopo la sconfitta per 2-0 contro il Chelsea.

Undici i punti che separano gli Spurs dai rivali cittadini. Ma il gap va oltre i punti in classifica secondo il tecnico italiano. E sul mercato: “Non è il momento giusto per parlarne – ha detto a Sky Sports – Il club sa bene quello che penso. Non è sufficiente una finestra di mercato per colmare il gap. Negli ultimi anni questo divario è diventato molto grande e ora non è semplice trovare una soluzione in breve tempo. Io sono concentrato solo sul mio lavoro: abbiamo quattro mesi per provare a dare tutto. Se pensiamo di risolvere i problemi attraverso una finestra di mercato, non diremmo una cosa reale. Servono tanti anni, ma di sicuro dobbiamo iniziare a intervenire. Devi vendere o prestare giocatori ed è difficile e poi devi trovare gli uomini giusti per te. Bisogna iniziare processo, ma servono molti anni”.

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio