Milan, Kessie: “Mai pensato di andar via, invenzione dei giornalisti”

Franck Kessié Franck Kessié - Foto Antonio Fraioli

Franck Kessie è l’uomo del momento in casa Milan. Col rigore perfetto ha regalato un punto a Napoli molto prezioso ai rossoneri, appena tre giorni dopo ha segnato un altro gol – il terzo in tre partite – contro il Parma, il siluro del momentaneo pareggio. Eppure, nei mesi scorsi, si era parlato con insistenza di un suo possibile addio, che però l’ivoriano smentisce: “Sembrava per i giornalisti, per me e per la società no, nessuno mi ha detto che dovevo andare via. Io rimango qui fino alla fine del mio contratto”. E sul rapporto con Pioli: “È normale che quando arriva un allenatore devi capire cosa vuole, ho fatto fatica ma ora ci sta. Mi ha spiegato quel che devo fare. Con Gattuso giocavamo in un’altra maniera, avevo bisogno di un po’ di tempo”. Tre anni in rossonero per il centrocampista, che si sente già un veterano: “Adesso è tre anni che sono qui, voglio passare ancora più tempo. Sono diventato un anziano e devo dare l’esempio”.