Inter, parla Zhang: “Aspiriamo alla vittoria, Conte sereno e costruttivo. Tensioni drammatizzate dai media”

Zhang Kanyang Steven Zhang - Foto Antonio Fraioli

Il presidente dell’Inter Steven Zhang è stato intervistato nelle scorse ore dal Corriere della Sera, con cui il numero uno dei nerazzurri ha affrontato diversi temi rivolti al futuro del club ma non solo. “Ricopro un ruolo di grande responsabilità, devo pensare costantemente alla gioia dei tifosi e del popolo nerazzurro – spiega Zhang – Abbiamo un obiettivo, che è quello di crescere rispettando i nostri scopi. Vogliamo ambire alla vittoria, ma nel modo corretto e penso che abbiamo preso la strada corretta sia come società che come squadra. Sento l’empatia giusta.”

Sembra essere tornato il sereno in casa Inter, dopo le tensioni tra il club e il tecnico Antonio Conte: “Ho trovato il nostro mister sereno e costruttivo, i toni di quella riunione sono stati drammatizzati dai media che hanno descritto stati d’animo assolutamente non veri. Conte vive il campo e la partita con grande intensità, ma poi quando ci confrontiamo è molto pacato e lucido. Le sue proposte sono sempre per il bene della squadra.”

Sull’argomento del calciomercato, Zhang ribadisce la necessità di vendere per reinvestire: “Stiamo vivendo un periodo delicatissimo, abbiamo un progetto che punta sulla stabilità finanziaria e le nostre idee sono rivolte alla crescita costante di società e squadra. Il calcio internazionale vive un momento turbolento, noi continueremo a lavorare senza sosta per migliorare e in questo Conte è l’allenatore ideale.” Niente spazio per il sogno Messi: “Un investimento del genere non rientra nel nostro progetto, almeno al momento. E’ una pianificazione a lungo termine che riporterà l’Inter ai livelli che le competono in ambito italiano e internazionale.”