Maxi Lopez si racconta tra Catania e figli: “Non li vedo da quattro mesi, conto i giorni”

Maxi Lopez - Foto Darz Mol CC BY-SA 3.0

Maxi Lopez si racconta e lo fa nel corso di una diretta Instagram in compagnia di Lito Costa Febre. Spazio a qualche ricordo in ottica Catania e un curioso aneddoto relativo ad una partita in cui non voleva giocare: “All’epoca ero titolare, ma il Cholo non mi aveva messo in campo. Vi spiego: ero nervoso perché stava per nascere mio figlio e quindi gli avevo chiesto di non andare a Napoli. Mi portò comunque e al quindicesimo minuto mi fanno cominciare il riscaldamento. Io non volevo assolutamente e Mono Burgos (vice di Simeone, ndr) mi si voleva mangiare vivo. In quel caso era come sfidare la morte”. Ma poi il lieto fine: “Il Profe Ortega mi ha tranquillizzato, nel secondo tempo sono entrato in campo e ho chiesto scusa a tutti”.

Un nervosismo che era comprensibile per Maxi Lopez che, a proposito di figli, ha commentato alcune vicende relative all’attualità e all’ex compagna Wanda Nara: Non vedo i miei figli da quasi quattro mesiha detto il centravanti del Crotone – Il primo giorno che potrò uscire dalla regione desidero andare da loro perché mi mancano tanto. Conto i giorni oramai…”.