Europa League, Sheriff-Sporting Braga: l’incredibile episodio che ha portato al vantaggio dei padroni di casa

Sheriff Tiraspol Sheriff Tiraspol - Foto Bagriton CC BY-SA 3.0

Ha del clamoroso quello che è appena successo nel match di Europa League tra Sheriff e Sporting Braga. Al minuto 38′, i padroni di casa hanno ottenuto un calcio d’angolo e, sugli sviluppi dello stesso, hanno trovato la rete del vantaggio. Traoré ha infatti superato con un colpo di testa il portiere avversario ma, a davvero centimetri dalla linea di porta, senza portiere e completamente solo, Yansane ha deciso di voler mettere lui stesso il pallone in porta, trovandosi però in netta posizione di fuorigioco. Gol annullato e compagni imbufaliti con l’attaccante guineiano. Il Var però ferma tutto e ad essere analizzata non è la posizione di partenza di Yansane, ma bensì un fallo di mano di Castro antecedente di pochi secondi. Makkiele è stato quindi richiamato al monitor, decidendo per il penalty, dal dischetto si è presentato Thill che non ha sbagliato, con il suo tiro che ha scheggiato il palo e si è insaccato. Sheriff 1 – 0 Sporting Braga.