Calcio, Ventura: “Spalletti al Napoli? Sarebbe un affare, lui è affamato”

Giampiero Ventura Giampiero Ventura - Foto Nazionale Calcio - CC-BY-2.0

“Spalletti sulla panchina del Napoli? Con lui ho uno straordinario rapporto, non so se andrà al Napoli. Da un lato glielo auguro perché se Gattuso non resterà in azzurro la società potrebbe farci un pensierino”. Queste le parole di Gianpiero Ventura, ex tecnico della Nazionale ed ex allenatore del Napoli, durante un’intervista a Radio Marte riguardo a un possibile trasferimento di Luciano Spalletti sulla panchina dei partenopei. Lui sarebbe affamato, dopo 2 anni d’attesa ti aumenta il sacro fuoco. Peraltro, arriverebbe in una società importantissima e una piazza straordinaria. Avrebbe a disposizione la rosa migliore del Napoli degli ultimi 10 anni. Ma stiamo parlando di ‘se’ e di ‘ma’. Se dovesse accadere sarebbe un affare per lui e per il Napoli.

Poi ha aggiunto: “Spalletti da calciatore era diverso da ciò che è da allenatore. Era un buon calciatore che ha ottenuto meno di quanto dicessero le sue potenzialità. Faceva molto il calciatore ma aveva anche voglia di vivere, non era molto professionale, cosa che invece è diventato assolutamente da allenatore”.

Ventura ha successivamente parlato di Pep Guardiola: “Mediamente ha vinto spesso e ha sempre vinto facendo calcio, divertendo e facendo un calcio assolutamente godibile. Le cose non vengono mai per caso e vincere non è mai facile, lui lo fa spesso e volentieri. Certo servono anche i giocatori, in panchina aveva gente come Sterling e Aguero. Ha dominato la Premier, è in finale di Champions e quindi questo conferma che è un grande allenatore con grandi idee“.

Antonio Conte aveva detto che Ventura è il suo primo maestro: “Se l’ha detto mi fa piacere, parliamo di un altro allenatore vincente e che fa calcio, anche se diverso da quello di Guardiola. Trasmette le sue idee e le porta in campo. Se ha preso qualcosa da me, anche poco, per me è motivo di orgoglio”.

Sull’attuale lotta alla Champions, che vede tre squadre a pari punti e il Napoli in corsa: “Sono rimasto un po’ sorpreso dal pareggio del Napoli, prima di sabato c’erano Juventus e Milan decisamente in difficoltà. Il pari ha un attimino rallentato ma il calendario pone Juventus e Milan hanno scontri diretti mentre sulla carta il Napoli può fare il filotto pieno. Credo che l’Atalanta andrà sicuramente in Champions e che il Milan ci andrà, penso che l’altro posto se lo giocheranno il Napoli e la Juventus, che a Udine è stata molto fortunata. Se il Napoli ci crede che la può fare. Se non fossero accadute tutte le cose successe ora avrebbe qualche punto in più”.