Volley, Champions League 2019/2020: Trento, che rimonta! Fenerbahce battuto al tiebreak

Grande vittoria in rimonta per l’Itas Trentino, che alla BLM Group Arena supera per 3-2 il Fenerbahce nella prima partita giocata da Trento nella Pool A della Champions League 2019/2020. I ragazzi di coach Lorenzetti si sono imposti con i parziali di 21-25, 23-25, 25-17, 25-18, 16-14 dopo oltre due ore di battaglia e soprattutto reagendo a due pessimi set iniziali. Miglior marcatore di Trento è Aaron Russell con 18 punti, seguito da Luca Vettori con 15. Ai turchi, calati vistosamente alla distanza, non bastano i 22 punti di Rossard e i 17 di Ter Maat.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT

I RISULTATI IN TEMPO REALE

LE CLASSIFICHE IN TEMPO REALE

La cronaca – Il Fenerbahce inizia decisamente con il piede giusto, portandosi avanti 8-5 grazie soprattutto a quattro punti di Rossard. Trento fatica in attacco e commette diversi errori al servizio e ben presto viene doppiato sul 6-12. I padroni di casa provano a rientrare, ma i turchi tornano ad allunare sul 15-20 e ben presto si trovano con sei set-ball sul 18-24: alla quarta occasione Fenerbahce chiude, per un 21-25 assolutamente meritato. Il secondo set vede un avvio più equilibrato, anche se Trento fatica ancora molto a mettere i palloni a terra, in particolare quando alla ricerca del break. Russell porta avanti l’Itas prima sul 9-8 e poi sul 13-12, ma ancora Rossard trova il punto del 17-17. Nelle fasi decisive del parziale qualche errore costa caro ai padroni di casa, con uno scatenato Rossard che porta a set-ball Fenerbahce: Trento attacca sul 23-24 ma i turchi per l’ennesima volta difendono e trovano il contrattacco vincente con Hidalgo per il 23-25 che vale il 2-0 ospite.

L’inizio di terzo set sembra far scorrere i titoli di coda al match, con Fenerbahce che allunga subito sul 4-1 e poi sull’8-3. Niente di più sbagliato, perchè la reazione di Trento è veemente e viene anche aiutata da un calo delle percentuali ospiti in attacco. L’aggancio viene completato dal muro di Vettori sul 14-14, poi a fare la differenza è il servizio di Russell: il finale di set è un monologo Itas, con l’ace di Lisinac a chiudere sul 25-18. Anche il quarto set vede il primo allungo di Fenerbahce sul 5-2, ma il controparziale di Trento è perentorio con un 9-1 che vale l’11-6 in favore dell’Itas Trentino. Salgono di colpi anche Cebluj e Vettori, mentre i turchi non trovano più l’intensità dei primi due parziali. La chiusura è spettacolare e porta il timbro di Vettori, che con tre ace consecutivi firma il 25-17 con cui Trento porta il match al tiebreak.

Il quinto set si apre con Trento avanti 3-1, ma Fenerbahce rimonta e sale sul 5-6. I turchi arrivano anche sul +2 al cambio campo (6-8), ma i padroni di casa non mollano con Vettori e Russell che portano il set decisivo sul 13-13. Trento non converte la prima palla match con l’errore al servizio, ma alla seconda occasione è proprio l’ace di Lisinac a far esplodere di gioia la BLM Group Arena per il 16-14 finale.