Tiro con l’arco, l’Italia vola a Parigi: si va a caccia dei pass olimpici a squadre

Max Mandia, David Pasqualucci e Mauro Nespoli Max Mandia, David Pasqualucci e Mauro Nespoli - FOTO WORLD ARCHERY

L’Italia del tiro con l’arco è partita verso Parigi, dove dal 18 al 21 giugno si disputerà l’ultima gara di Qualificazione Olimpica: in palio tre pass per le squadre maschili e 3 per quelle femminili. Al momento nessuna nazione è certa di partecipare alla rassegna olimpica, fatta eccezione di Cina, Corea del Sud, Taipei e Gran Bretagna. Gli azzurri saranno accompagnati dal Coordinatore Tecnico Sante Spigarelli e dai coach Matteo Bisiani e Natalia Valeeva.

Presenti gli stessi interpreti della prova a squadre dell’ultima tappa di Coppa del Mondo a Losanna: Mauro Nespoli (Aeronautica Militare), Alessandro Paoli (Arcieri Iuvenilia) e Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) al maschile, mentre al femminile saranno in azione Lucilla Boari (Fiamme Oro), Tatiana Andreoli (Fiamme Oro) e Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia). Le riserve sono gli avieri Marco Galiazzo ed Elena Tonetta, che raggiungeranno il gruppo il 20 giugno e faranno parte degli atleti titolari nella terza tappa di Coppa del Mondo che si disputerà sempre a Parigi: il via è previsto il 22 giugno con le 72 frecce di qualifica e terminerà domenica 27 giugno con le finali del ricurvo.