Internazionali BNL d’Italia 2022, Zverev: “Non sono una macchina e Tsitsipas ha meritato”

Alexander Zverev Alexander Zverev, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo

Ho giocato la finale di Madrid e partite lunghe qui a Roma. Probabile che oggi fossi un po’ stanco, sinceramente. Non sono una macchina, sono un essere umano: questo è normale. Tsitsipas però ha giocato bene e meritava di vincere perché ha giocato meglio di me nel secondo e nel terzo set. Penso di aver ceduto il break troppo presto nel secondo set, credo che da quel momento lui abbia iniziato a giocare molto meglio. Penso che il mio rapporto con Stefanos sia stato abbastanza buono negli ultimi due o tre anni, da quando abbiamo giocato insieme in Laver Cup: non ho alcun problema con lui e oggi gli ho augurato la migliore fortuna per la finale di domani”. Queste sono le recenti dichiarazioni di Alexander Zverev, espressosi in conferenza stampa al termine del confronto con Stefanos Tsitsipas; valevole come semifinale degli Internazionali BNL d’Italia 2022. Analisi critica trasparente del tedesco, non contento naturalmente dell’uscita di scena da Roma, ma realista sulla fatica derivata dall’esser arrivato sino in fondo negli ultimi due Masters 1000.