Atp Winston Salem 2018: Berrettini vola agli ottavi, battuto Basilashvili in due set

di - 21 agosto 2018
Matteo Berrettini - Roland Garros 2018
Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo

Matteo Berrettini continua l’ottimo momento, battendo anche il georgiano testa di serie numero 10 Nikoloz Basilashvili 7-5 6-3 accedendo al terzo turno del torneo Atp 250 di Winston-Salem. Al prossimo turno sfiderà uno tra Hyeon Chung e Guillermo Garcia-Lopez: al momento, il tennista romano ha un bilancio in positivo di 38/21, mentre il 2017 l’ha concluso 53/22. L’anno scorso la maggior parte delle vittorie giunsero nei Challenger, mentre questo 2018 è ancora più speciale: la vittoria a Gstaad di qualche settimana fa, la semifinali a Kitzbuhel, oltre alle prime gioie nei 1000 e negli Slam, con il best ranking alla posizione numero 60.

Oggi è giunta la rivincita dopo la sconfitta in Marocco a Marrakech quando perse contro il numero 36 al mondo 7-6 (2) 6-4 al secondo turno, vincitore quest’anno ad Amburgo, dopo la medaglia d’argento di Memphis e Kitzbuhel: il tennista italiano, dopo una serie di break infiniti, porta a casa il primo parziale 7-5 grazie alla solita caparbietà mixato al talento che, oggi, hanno sopperito ai momenti altalenanti al servizio. La stessa discontinuità si manifesta nel secondo parziale, ma pur peccando in alcune occasioni, Berrettini è superiore all’avversario, trionfando anche nel secondo per 6 giochi a 3. Ieri, contro Julien Benneteau è giunta la prima gioia nei tornei di preparazione gli US Open per il tennista classe ’96, mentre il georgiano ha fatto il suo ingresso in campo quest’oggi, per la prima volta in un torneo US Open Series dagli ottavi di Cincinnati 2017.

LA CRONACA – Il secondo incrocio tra i due comincia subito con un break, con Berrettini che perde il servizio dopo essere uscito indenne ieri contro il francese e dopo il meraviglioso torneo da imbattuto in Svizzera: il contro break però è immediato, portato a casa al secondo tentativo. Il romano mantiene il servizio, brekkando ancora il georgiano nel quarto gioco: il classe ’96 sale 4-1, ma qualcosa succede. Basilashvili compie una clamorosa rimonta, sinonimo di suicidio per Berrettini: con costanza e continuità, il 26enne mantiene senza difficoltà il servizio, quindi ottiene il break per la parità. Il tennista allenato da Vincenzo Santopadre ha diversi problemi alla battuta, riuscendo a rimanere in vantaggio soltanto ai vantaggi, rispetto alla solidità acquisita dal numero 36 al mondo: lo stesso georgiano, si guadagna una palla break, ma nell’undicesimo gioco Berrettini tiene ugualmente il servizio salendo 6-5. Il parziale si conclude come cominciato: con un break, questa volta a favore dell’italiano, che al primo tentativo, vince 7 giochi a 5 il primo set.

Berrettini comincia sulla falsariga del finire del primo set: tenuto il servizio, ottiene tre palle break ma Basilashvili le annulla, pur commettendo un doppio fallo, ma pareggiando i conti. Il numero 60 al mondo si riporta in vantaggio al servizio, ottiene un’altra palla break nel gioco successivo, ma ancora una volta non riesce ad allungare, come mostrato nel sesto gioco, quando, dopo aver dominato ancora al servizio, si fa ancora recuperare, rendendo vano la conquista delle tre chance. Mantenuta la battuta a zero, finalmente, ottiene anche il break, dominando: 12 punti a 1 per la conclusione di un parziale in cui Berrettini ha fatto il bello e cattivo tempo. 6 giochi a 3 il finale e il romano vola al terzo turno: l’avversario sarà uno tra Chung e Garcia-Lopez.

© riproduzione riservata