Nuoto sincronizzato, Mondiali Gwangju 2019: Flamini e Minisini ancora argento alle spalle della Russia

Manila Flamini e Giorgio Minisini emozionano ancora ai Mondiali di nuoto sincronizzato di Gwangju 2019. La coppia azzurra ha infatti conquistato un’altra medaglia d’argento, stavolta nel duo libero misto, migliorando il punteggio ottenuto in qualifica con un totale di 91.8333 ma soprattutto emozionando di nuovo come nessun’altra coppia nella vasca coreana. Anche stavolta l’oro va alla coppia russa composta da Mayya Gurbanberdieva ed Aleksandr Maltsev (92.9667), che nonostante un lieve peggioramento rispetto ai preliminari si conferma irraggiungibile secondo i giudizi della giuria. Una decisione già nell’aria e che conferma quanto accaduto nel duo tecnico. A chiudere il podio c’è anche stavolta il Giappone di Atsushi Abe e Yumi Adachi (90.4000), che come nell’altra prova di questi Mondiali supera gli Stati Uniti di Bill May e Natalia Vega Figueroa.

Con ogni probabilità si è tratta dell’ultima gara di Manila Flamini prima di una pausa per maternità o del ritiro, ancora non sono chiare le intenzioni dell’azzurra che potrebbe rientrare dopo una pausa o pure definitivamente salutare il mondo agonistico del nuoto sincronizzato.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT