F1, Masi: “Verstappen non butterà fuori Hamilton, verrebbe punito”

Si avvicina il momento della verità in F1 sul duello definitivo tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Saranno a pari punti ad Abu Dhabi, ma l’olandese ha vinto 9 gare, una in più dell’inglese. Ciò vuol dire che da regolamento se lo sbattesse fuori alla prima occasione, raccogliendo zero punti entrambi, sarebbe campione del mondo. Una eventualità che tocca a Michael Masi sventare. Ma il direttore di gara è sicuro e dice che non lo farà. “Non posso controllare le azioni dei due individui, solo loro possono – dice intervistato dal Daily Mail – Ma all’interno dei regolamenti abbiamo delle penalità, che si tratti di penalità di tempo o di griglia. Inoltre, il Codice Sportivo Internazionale prevede che gli steward squalificano un concorrente o gli tolgano punti in un caso come quello. Quindi, sì, a Max potrebbero essere sottratti punti, così come a qualsiasi squadra. Speriamo non sia necessario, ma è uno degli strumenti a disposizione. Ricorderò queste disposizioni a tutte le squadre e ai piloti. Questo duro avvertimento sarà nel briefing dei piloti nel paddock di venerdì sera”.

E ancora: “Anche se non vogliono ammetterlo – continua Masi – in fondo sanno tutti cosa è considerato legale, cos’è un gioco leale, cos’è una corsa difficile ma leale e cosa non lo è. Ogni incidente deve essere trattato separatamente. Sebbene possano sembrare simili, non sono necessariamente identici. C’è una convinzione comune che io sia responsabile delle punizioni inflitte, ma spetta a un gruppo di steward indipendenti decidere se una sanzione è giustificata. Io e la mia squadra stiamo facendo il miglior lavoro possibile. Le persone si arrabbiano se qualcosa non va per il verso giusto. Capisco. È uno sport d’élite”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio