Shakhtar, l’Ad Palkin: “Non accetteremo che i nostri giocatori vengano venduti in saldo”

Shakhtar Donetsk Shakhtar Donetsk - Foto LiveMedia/Irina R Hipolito/DPPI

Sergei Palkin, Ad dello Shakhtar Donetsk ha parlato del ricorso contro la Fifa e del risarcimento da 42 milioni di dollari richiesto. “Non accetteremo che i nostri giocatori vengano venduti in saldo”, ha dichiarato l’amministratore delegato del club ucraino. In particolare, lo Shakhtar valuta la sua stella emergente Mykhaylo Mudryk 100 milioni di euro, con i leader della Premier League dell’Arsenal fortemente legato all’ala ucraina. “Non voglio che i club europei utilizzino la nostra situazione per svalutare i nostri giocatori. Questo sarebbe lo scenario peggiore”. La Fifa dopo l’inizio della guerra ha permesso ai giocatori di sospendere i loro contratti in Ucraina, inizialmente fino alla fine della scorsa stagione a giugno, poi per tutta questa stagione, e cercare più stabilità di gioco e contrattuale in un altro paese non in guerra.