Pagelle Torino-Spal 1-0, Serie A 2018/2019

Andrea Belotti - Foto Antonio Fraioli

Il gol di N’Koulou libera il Torino da una partita scomoda e piovosa, interrotta per un’ora e terminata in netto ritardo. La Spal è incostante e gli uomini di Mazzarri si impongono per 1-0, regalandosi la prima vittoria stagionale. Bene la difesa granata e Rincon, negli ospiti brilla Lazzari.

GLI HIGHLIGHTS DI TORINO-SPAL

Le pagelle

TORINO

Sirigu 6.5

Perfetto sull’unico vero pericolo della Spal, ora può pensare alla Nazionale.

Izzo 6

Mai imponente, ma sempre costante. Anche oggi sufficienza meritata.

N’Koulou 7

Sufficiente la prima frazione, ma tutto cambia col gol decisivo. La rete gli dà fiducia e in difesa non passano poi neanche le mosche.

Moretti 6.5

Inizia con qualche difficoltà, ma poi se la cava in maniera agevole negli ultimi 60 minuti, annullando completamente Petagna e aiutando anche Aina in chiusura su Lazzari.

De Silvestri 6

Nella seconda frazione domina su Fares, che lascia spesso lo spazio scoperto, concedendo al numero 29 il fondo, con qualche iniziativa davvero pericolosa.

Soriano 6

Si muove tanto, ma toccando pochi palloni e non aiutando una squadra che fa gol da calcio piazzato ma fatica a costruire iniziative pericolose dalla zona centrale. Prova ad alzarsi, ma rimane sempre un po’ troppo anonimo. Alla fine arriva però alla sufficienza grazie all’importantissimo assist sulla rete di N’Koulou (Dal 63′ Baselli 5.5 Sottotono oggi: non partecipa con la solita cattiveria alle iniziative offensive.)

Rincon 6.5

Di vitale importanza in fase di non possesso, in una giornata difficile dal punto di vista del gioco, con una collaborazione non molto positiva con Meité.

Meité 5.5

In possesso di palla commette qualche errore tecnico con un po’ di sufficienza. Meglio in copertura, con un rendimento però non costante e ancora da tenere d’occhio.

Aina 6

Soffre nella prima frazione contro un grande Lazzari, che lo supera più volte sulla fascia, non concedendogli mai l’opportunità di contrattaccare. Più tranquillo nella propria metà campo nel secondo tempo, senza comunque spingere molto sulla corsia di sinistra. (Dall’86’ Berenguer sv)

Falque 6

Nei primi minuti fatica anche per via delle condizioni del campo, ma dopo la pioggia alza finalmente il livello e partecipa molto di più alla manovra, conquistandosi la sufficienza pur senza giocate decisive. (Dal 71′ Zaza sv)

Belotti 5.5

L’impegno non manca, ma manca l’istinto del gol, con tre buone occasioni non concretizzate anche per merito di Gomis. Sulla fascia attacca più volte, ma senza incidere mai.

Allenatore: Mazzarri 6.5

Manca ancora qualcosa dal punto di vista tecnico, ma tatticamente il Torino si dimostra molto ordinato. Arriva oggi la prima vittoria, sperando che i nuovi arrivati riescano a ripetere le prestazioni offerte in questo avvio di stagione.

SPAL

Gomis 5.5

Cinque parate importanti, ma nulla da fare sul colpo di N’Koulou che macchia la sua serata.

Cionek 6

Dei tre centrali è quello che soffre meno ed è anche il più lucido. Partita sufficiente nonostante qualche svista nel finale. (Dal 78′ Paloschi sv)

Vicari 6

Perfetta la prima frazione, con Belotti che non riesce mai a trovarlo impreparato. Proprio il Gallo sfrutta il suo primo errore sfiorando il gol. Si riprende nel finale, ma oramai il risultato non dipende dalle sue chiusure difensive.

Felipe 6

Dopo 45 minuti sufficienti, è costretto a lasciare il campo per via di un problema fisico. (Dal 46′ Djourou 5.5 Fatica dopo l’ingresso in campo: esordio non impeccabile pur con una buona attitudine.)

Lazzari 6.5

Gran primo tempo per lui, soprattutto dopo la pausa, quando comincia a spingere con grande costanza mettendo in crisi il Torino da quel versante. Bene anche in difesa, dove aiuta i compagni e compie qualche intervento molto pesante. E’ l’ultimo a spegnersi anche nel finale, fra i suoi è il migliore.

Kurtic 5.5

Meno offensivo e meno presente del solito. Prova diverse volte a sfondare dalla corsia, ma non riesce mai ad inserirsi come suo solito.

Schiattarella 5

Non sufficiente, con qualche palla persa di troppo dopo l’interruzione oltre ad brutta ammonizione. Non riesce a velocizzare adeguatamente il fraseggio nella zona centrale del campo, con la squadra che spesso per costruire sceglie le corsie esterne. (Dal 51′ Valdifiori 5.5 Aumenta troppo poco la velocità del pallone e sbaglia qualche verticalizzazione di troppo. Partita non al suo livello.)

Missiroli 6

Obbliga Moretti ad un atteggiamento molto difensivo inserendosi diverse volte nell’area di rigore per occupare lo spazio. Mette in difficoltà anche Meité, che difensivamente non è proprio a suo agio. Cala nel finale, ma la sufficienza è giusta.

Fares 5

Tiene bene in avvio su De Silvestri, ma dopo l’intervallo arrivano i veri problemi: prima concede un cross pericolosissimo dalla sua fascia e poi marca malissimo a zona in occasione del corner che porta alla rete di N’Koulou.

Petagna 5.5

Nella difesa della sfera è come sempre preciso. Migliora pian piano l’intesa con Antenucci, che nel primo tempo lo manda in porta, ma il destro è largo. Da dimenticare il secondo tempo, con pochissimi spazi e pochissimi palloni toccati.

Antenucci 5.5

Va su tutti i palloni e si impegna da vero leader anche nella propria metà campo. Zero chance nel primo tempo, ma un discreto dialogo con Petagna, a cui serve un pallone importantissimo che termina di poco fuori. Sparisce anche lui dal campo nella fase finale, contro una difesa oggi durissima.

Allenatore: Semplici 5.5

Tanta fatica nel creare gioco e un errore condannano i ferraresi alla prima sconfitta. Non ha funzionato oggi il centrocampo e la difesa ha pagato un unico e pesante errore.

About the Author /

Nato a Chieti il 07/01/1998, sono uno studente col sogno nel cassetto, da sempre, di diventare giornalista sportivo. Amante del calcio e della Vecchia Signora, sono diventato malato di tennis vedendo Rafa Nadal, grande fonte di ispirazione per le battaglie quotidiane