L’Atalanta si fa del male da sola: gol regalato e rigore sbagliato, con l’Az Alkmaar ko in amichevole

Duvan Zapata Duvan Zapata - Foto LiveMedia/Mario Cinquetti

Sconfitta per l’Atalanta in amichevole al Gewiss Stadium contro l’Az Alkmaar in una partita maledetta per la Dea, che si fa del male da sola subendo gol in modo disastroso dopo pochi secondi a opera di Evjen che scarta il regalo, quindi colpisce un palo con Hojlund e nel finale sbaglia un rigore con Zapata che se lo era procurato. Domani si torna in campo per un nuovo test, questa volta a Zingonia, contro il Crema che milita in Serie D.

L’avvio è shock per la Dea, che va sotto dopo pochi secondi per effetto del gol di Evjen. Che di fatto è un clamoroso regalo offerto dalla difesa dei nerazzurri, che giochicchia in area con Palomino, Toloi e Sportiello, fino alla frittata combinata dal difensore argentino sulla cui giocata folle si avventa in scivolata l’attaccante ospite. Olandesi avanti e dunque cambia subito il copione della partita, che diventa complicata per i ragazzi di Gasperini. Il pallino del gioco è degli orobici, ma le occasioni non sono troppe: una è clamorosa, è il palo in contropiede da parte di Hojlund, ma si va all’intervallo sullo 0-1. La spinta dei padroni di casa pare affievolirsi nella ripresa e con qualche ripartenza gli olandesi mettono paura ai bergamaschi, che però tornano a farsi vedere prepotentemente in avanti e a dieci minuti dalla fine, con il nuovo entrato e attesissimo Zapata, hanno la grande opportunità. L’attaccante colombiano viene steso dal portiere ed è rigore per l’arbitro Colombo, ma dal dischetto il bomber della Dea si da ipnotizzare e poi sulla ribattuta al volo calcia alle stelle. E’ l’ultima grande occasione, termina con una sconfitta questo test invernale maledetto.