Fiorentina-Lecce, Montella: “Non meritavamo di perdere”

Con Cagliari e Verona abbiamo meritato di perdere, oggi no. Bisogna fare i complimenti alla squadra ma il calcio è questo e va accettato. Dovevamo essere più concreti. Compimenti al Lecce che ha fatto una partita dignitosa, sicuramente a noi dispiace per questa sconfitta che non meritavamo. Ho visto una squadra viva e di questo sono contento. La squadra oggi ha fatto una partita continua, c’è stata un po’ di frenesia dopo il gol inaspettato, ma a me la squadra è piaciuta come ha interpretato la sfida”. Queste le parole di Vincenzo Montella dopo la sconfitta della sua Fiorentina contro il Lecce per 1-0.

Decisivo un gol di La Mantia per condannare i viola alla terza sconfitta consecutiva e ai fischi del Franchi: “Dispiace aver perso. I fischi sono legittimi e vanno accettati, ma penso che i giocatori non li meritassero. Io sono combattivo, vedo una squadra coesa e dobbiamo rimboccarci le maniche se mi continueranno a far lavorare. Non decido io, io vedo la squadra che è con me e non ho nessuna voglia di mollare. Poi il resto va chiesto alla società. Quando la squadra gioca così ho fiducia”. Poi ha concluso: “Pesano i tanti gol presi col Cagliari e col Napoli. Abbiamo fatto 7-8 partite in cui la squadra è stata in equilibrio. Sicuramente si può fare meglio. Bisogna vincere la prossima partita, l’obiettivo reale è quello. Torniamo a giocare martedì in Coppa Italia e sarà una partita psicologicamente difficile”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio