Qatar 2022, Al-Khelaifi assicura: “Siamo un paese accogliente, la gente parla senza sapere”

Nasser Al-Khelaifi - Foto Doha Stadium Plus Qatar

Nasser Al-Khelaifi, patron del Psg, ha rilasciato un’intervista a Marca in cui ha parlato del Qatar, definendolo un paese diverso da come viene descritto: “Ci siamo sviluppati più velocemente di qualsiasi altra nazione. La gente parla del Qatar senza esserci mai stata. A loro dico di venire qui per vedere come siamo davvero. Le persone aprono le loro case e i loro cuori, accogliendo le persone con il sorriso. E’ nel nostro DNA. Rispetto all’Europa, dove non inviti a casa tua qualcuno che non conosci, qui la porta è sempre aperta“.

Sul tema diritti umani, Al-Khelaifi ha detto: “Non siamo perfetti. Ammetto che abbiamo commesso qualche errore, ma in fondo siamo brave persone. Ci sono stati problemi anche con altri Mondiali, ma le persone giudicano solo il Qatar“. Infine, il presidente del Paris ha concluso: “Personalmente non sono coinvolto nell’organizzazione dei Mondiali, ma insieme a tutti i qatarioti mi sto impegnando per cercare di rendere la Coppa del Mondo un successo“.