Juventus, Massimiliano Allegri: “Abbiamo rischiato, ci farà bene per il futuro”

di - 11 gennaio 2017
Massimiliano Allegri Juventus Milan - Finale Coppa Italia 2015/2016 -
Massimiliano Allegri - Foto Antonio Fraioli

Alla fine abbiamo rischiato di subire il terzo gol e a quel punto sarebbe stato molto complicato passare il turno, perché l’Atalanta aveva trovato entusiasmo e noi avevamo perso certezze. Ma questo ci farà bene per il futuro: dobbiamo capire che quando siamo avanti 2-0 bisogna difendere in modo diverso, con grande attenzione, altrimenti le partite possono riaprirsi”. Questo il commento di Massimiliano Allegri dopo la vittoria per 3-2 della Juventus sull’Atalanta negli ottavi di finale della Tim Cup. “È stata una bella partita da entrambe le parti – ha sottolineato il tecnico bianconero ai microfoni della Rai – Noi abbiamo molto bene finché non abbiamo staccato la spinta. Perché? La ragione è semplice: dobbiamo metterci nella testa che quando c’è da difendere dobbiamo difendere. Siamo molto bravi ad attaccare, ma non dobbiamo concedere niente dietro, invece stasera ne abbiamo combinate di ogni colore. Ci era capitato a Doha, ci è capitato anche oggi: quando i match sembrano chiusi, dobbiamo avere un altro obiettivo, non prendere gol. Perché le partite non sono mai chiuse finché non finiscono”.

Allegri si è poi soffermato sulle prestazioni dei singoli: “Dybala ha fatto molto bene – ha dichiarato il tecnico della JuventusPjaca è rientrato, ha grandi qualità e l’ha fatto vedere, ma deve crescere tanto perché giocare le partite in Italia è diverso. Rincon ha fatto una buona partita all’esordio, è la prima volta che giocava con i compagni. Bonucci pronto per la Fiorentina? Vedremo. Oggi ha fatto un quarto d’ora dopo aver svolto solo un mezzo allenamento con la squadra, vediamo domenica in che condizioni sarà. Meglio Milan o Torino nei quarti? Non sarà facile in ogni caso, come non sarà facile domenica contro la Fiorentina. Abbiamo un mese importante”. Infine una battuta sul mercato: “Se arriva Kolasinac? Al momento abbiamo Evra, se non uscirà difficilmente entrerà qualcuno”.

© riproduzione riservata