Wta Palermo 2019: Paolini si arrende al terzo set, Bertens in semifinale

Kiki Bertens, Jasmine Paolini FOTO SPORTFACE

PALERMO – Jasmine Paolini si arrende al terzo set del match dei quarti di finale del torneo Wta di Palermo 2019 e viene eliminata da Kiki Bertens in un’ora e quarantanove minuti di gioco col punteggio di 6-4 1-6 6-1. La tennista toscana si è resa protagonista di un match sopra le righe, nel quale ha tenuto testa a tratti alla numero cinque del mondo, apparsa d’altro canto però abbastanza spenta nei primi due set. Nel terzo parziale è venuta fuori la classe dell’olandese, che improvvisamente è tornata a esprimersi sui suoi livelli e ha travolto l’azzurra. In semifinale la numero uno del tabellone sarà opposta alla spagnola Paula Badosa.

L’ultimo match in programma sul Centrale del Country per i quarti di finale del torneo Wta di Palermo 2019 è quello tra la testa di serie numero uno del tabellone Kiki Bertens e l’ultima azzurra rimasta, Jasmine Paolini. Parte bene l’italiana, capace di tenere la battuta nei primi due game e di condurre per 2-1, non consentendo così all’olandese di prendere il sopravvento nelle fasi iniziali. È purtroppo fatale per la toscana il break subito nel quinto game, che consente alla Bertens di chiudere sul 4-6 e di sbrogliare una situazione complicata in cui si ritrovava visto l’ottimo livello di tennis dell’italiana, specialmente in risposta.

Un game a testa nel secondo set, poi improvvisamente Paolini prende il sopravvento: la Bertens comincia a perdere efficacia col servizio, entrano sempre meno prime e arriva addirittura un doppio fallo. Il momento negativo dell’olandese porta addirittura a qualcosa come due break consecutivi in favore della Paolini, che al servizio dal canto suo è praticamente perfetta e che si impone con un 6-1 accolto con un’ovazione dal pubblico. Si va meritatamente al terzo set, ma qui viene fuori tutto il talento e la forza mentale dell’olandese, che ritorna sui livelli da numero cinque del mondo e trova un break immediato che le consente di portarsi sul 3-0. Paolini prova a non perdere completamente contatto, ma arriva il secondo break che rasserena la Bertens e le consente di chiudere sul 6-1.