Tennis, il medico di Nadal: “Ha rischiato la rottura. Ma Rio non è a rischio”

Rafael Nadal - Foto Adelchi Fioriti

Dopo Roger Federer anche Rafael Nadal. Il Roland Garros perde due dei più grandi protagonisti degli ultimi anni. Se da una parte il forfait dell’elvetico non ha sorpreso più di tanto viste le acclarate condizioni fisiche, quello dello spagnolo invece è arrivato come un fulmine a ciel sereno. Sulla vicenda è intervenuto Angel Ruiz Cotorro, il medico del maiorchino, dichiaratosi convinto che il ritiro del tennista spagnolo dal Roland Garros sia stata una questione di “buon senso”, perché “non avrebbe avuto alcuna possibilità” di vincere lo Slam parigino visto lo stato del suo polso. “Come ha detto, con un atleta del suo livello, a volte siamo andati al limite. Voleva giocare, ma questa volta è stato il buon senso. Non c’era alcuna possibilità. Ha rischiato la rottura”, ha dichiarato alla dpa. “E’ stato un momento molto difficile. Per me è stato duro per lui perché so quanto tiene a questo torneo e anche essere in forma. Ma abbiamo passato insieme molti momenti difficili e c’è una fiducia, questo mi permette di dire le cose”, ha aggiunto Angel Ruiz Cotorro. Il medico non ha voluto specificare i termini temporali di un possibile recupero, ma ha ribadito che l’Olimpiade di Rio, che si disputeranno dal 5 al 21 agosto “non dovrebbero essere compromesse”. “E’ difficile parlare di scadenze in questi casi, perché dipende da come risponde al trattamento. Ora ciò che serve è il riposo. La zona è stata immobilizzata. Unirà il lavoro di fisioterapia al trattamento con le medicine”, ha sottolineato il medico spagnolo, che ha affermato come il giocatore si curerà nella sua casa alle Baleari. Ruiz Cotorro, medico anche della Federazione spagnola, è un grande esperto nel trattamento degli sportivi con la racchetta. “Il polso è delicato. Ci sono aree che sono difendibili, ma questo non lo era. E’ una zona sensibile e doveva fermarsi”, ha detto. “Se si rompe il polso parliamo di molti mesi senza giocare e di un intervento chirurgico“. Quando tornerà a giocare Rafael Nadal? La risposta, purtroppo, ancora non si sa.